Il più moderno conto corrente d'Europa + Raccomandazione Top dal portale specializzato

N26 con MasterCard – gratis!

N26 (Number26) rivoluziona il mondo in cui interagiamo con banche e conti correnti. Ciò avvantaggia molto noi clienti.

N26 conto smarthone

Un conto corrente per il tuo smartphone » Apri il conto

In questa pagina potrai apprendere i dettagli più importanti di Number26. Potrai formarti un’idea di come si possono usare la carta ed il conto in modo ottimale per migliorare la tua vita (finanziaria).

Prima di tutti riassumiamo le eccezionali condizioni:

  • il più moderno conto corrente, fatto apposta per l’utilizzo via smartphone
  • Gestione del conto gratuita Kontoführung
  • MasterCard gratuita
  • Gratuito persino il prelievo di contanti in tutto il mondo (!)
  • oltre 6.000 possibilità di depositare contanti attraverso shop partner
  • Conversione valuta estera gratuita (= nessuna tassa d’incarico all’estero)
  • App banking in tedesco ed inglese (più tardi italiano)
  • Apertura del conto semplice, il conto è a base di credito (nessun controllo di credito)
  • Attualmente è possibile richiedere il conto con indirizzi in Germania, Austria, Francia, Spagna, Italia, Grecia, Slovacchia e Irlanda

Vai alla banca ► https://n26.com/it-it/

Come utilizzare Number26 al meglio?

  • Come conto corrente principale

    Number26 è un conto corrente moderno, che può essere facilmente controllato tramite smartphone e un computer desktop.

    È ideale per i pagamenti nell’area SEPA, inclusi ordini permanenti ed estratti conto bancari elettronici. Può essere utilizzato come un conto dove accreditare lo stipendio, ma questo non è un prerequisito necessario per non pagare costi di gestione.

  • Number26 MasterCard

    La MasterCard è in parte trasparente. Bella da vedere!

    Come carta di credito

    Sebbene la MasterCard sia collegata ad un conto su una base di credito, è in rilievo. Di solito si riconoscono le carte prepagate perché la carta è piatta.

    Conto e carta non possono essere scoperte.

    È possibile utilizzare la carta come una vera e propria carta di credito con un limite di credito in patria e all’estero, così come per gli acquisti su Internet. I costi sono immediatamente addebitati sul conto bancario.

  • Come conto per viaggiare o metodo di pagamento in viaggio

    Dato che il prelievo di contanti è gratis in tutto il mondo, Number26 è la combinazione conto-carta ideale per le vacanze o per un viaggio. Potete risparmiare per i “giorni più belli dell’anno” (per esempio con un programma di risparmio da ordine permanente) per poi utilizzare il denaro all’estero.

    Per non pagare nulla non siete costretti a prelevare la valuta locale nel paese estero come con la DKB, perchè con Number26 non si paga nessuna tassa di incarico all’estero nemmeno quando si paga direttamente con carta!

  • Come conto per le emergenze

    Poiché all’apertura del conto non sono associate condizioni (tranne che deve essere collegato ad uno smartphone), Number26 può essere usato come un account di emergenza.

    Si apre il conto e si versa una somma da usare in caso di emergenza – per esempio, se l’altra vostra carta venisse improvvisamente bloccata. Questa opzione può essere utile in tutte le situazioni.

  • Come conto per trasferimenti di denaro

    L’opzione di poter prelevare contanti gratuitamente da qualsiasi ATM che accetta carte MasterCard nel mondo (senza spese di cambio valuta), permette di usare Number26 per il trasferimento di fondi oltre i confini nazionali.

    Ad esempio, i lavoratori migranti possono lasciare la propria carta alla famiglia così la famiglia può prelevare nel proprio paese senza costi aggiuntivi …

Altre fantastiche o uniche funzioni

1. Statistiche estese

Number26 Banking-App

App banking molto intuitiva

Number26 rileva automaticamente come spendi i tuoi soldi e ti invia queste informazioni attraverso grafici statistici. Hai l’opportunità di fare regolazioni individuali. Questo significa che avrai la possibilità di ottenere un’eccellente panoramica della tua vita finanziaria e potrai ottimizzarla su questa base. Tutto è opzionale!

2. Money Beam

Money Beam è una funzione che permette di trasferire fondi da un conto all’altro in pochi secondi. Per fare ciò non hai nemmeno bisogno del numero di conto – ossia il prolisso IBAN. L’App banking di Number26 accede alla rubrica interna del tuo smartphone e fa il bonifico.

Questo può tornare utile, ad esempio, se un collega ti ha dato in prestito i soldi del pranzo. Se anche lui è già cliente di Number26 il trasferimento di denaro è immediato. Che velocità! Se l’altro non è (ancora) cliente, può inserire il suo collegamento bancario e ricevere il trasferimento sul suo conto. Automaticamente. Ciò consente di non dover digitare il complicato IBAN.

3. Centro di controllo

Control Center in der App von Number26

Attraverso l’app potrai bloccare, sbloccare o bloccare parzialmente l’app.

Le opzioni del centro di controllo sono particolarmente interessanti perché è possibile impostare le funzioni della MasterCard da qualsiasi parte del mondo con una connessione internet ed uno smartphone.

In concreto ciò significa che:

  • potete bloccare e sbloccare la MasterCard individualmente
    (interessante se l’avete persa – se avete un’altra carta e la perdete, dovete chiamare il servizio clienti e, giorni dopo, ricevete una carta nuova (a pagamento)),
  • potete attivare o disattivare la MasterCard per pagamenti all’estero,
  • potete attivare o disattivare la MasterCard per pagamenti su Internet,
  • potete attivare o disattivare la MasterCard per prelievi al Bancomat
    (se volete, potete farlo direttamente davanti al Bancomat, dato che gli ordini vengono subito eseguiti).

Nel centro di controllo c’è anche la scelta della lingua. Al momento sono disponibili tedesco ed inglese. Altre lingue verranno aggiunte.

4. PIN a scelta

Non male per quelle persone che vorrebbero avere una bella combinazione di numeri: in apertura del conto potete scegliervi il PIN. Per motivi di sicurezza non è possibile richiedere un PIN che corrisponda alla propria data di nascita. Ma quasi tutte le altre combinazioni sono disponibili.

Con un PIN a scelta è più facile ricordare il PIN, che viene richiesto ad ogni pagamento con carta o ritiro da un distributore automatico.

Rivoluzione nel banking

Sì, Number26 è venuta per cambiare il mondo banking in Germania – poi in Europa – in meglio.

Se ci si informa presso le migliori banche dirette come DKB o Comdirect, si potrebbe quasi pensare di vivere in un paradiso per clienti di banche.

Spesso, tuttavia, ci si dimentica che

  • … non tutti possono diventare clienti di una banca diretta così buona, dato che sempre vengono fati controlli dei fondi.

    Number26 non fa controlli die fondi, dato che si tratta di un conto a base di credito – così si può dire: Number26 non fa controlli preliminari sui clienti e dà la possibilità di avere un eccellente e gratuito conto bancario con MasterCard anche a quei clienti che hanno avuto problemi con i controlli in passato.

  • … molte persone sono clienti di banche la cui ultima grande evoluzione è stata l’introduzione dell’online banking più di 15 anni fa e non molto è cambiato da allora.

Apertura di un conto con Number26

Per aprire un conto con Number26 non si ha più bisogno di un computer. Lo smartphone è sufficiente. Persino la legittimizzazione viene eseguita attraverso una macchina fotografica e video chat integrata. In alternativa, viene offerto un procedimento Postident.

Apertura del conto in 8 minuti, inclusa legittimazione via Webcam

Number26 è la banca con la più veloce apertura di un account mobile. Quasi altrettanto velocemente riceverete la Master Card. La creazione viene ordinata subito dopo la legittimizzazione via video e spedita il giorno stesso o quello dopo.

A seconda del tempo di consegna della posta, la carta arriva appena due giorni dopo l’apertura del conto.

Poi ci sono le caratteristiche moderne della app bancaria. Ci saranno molti sviluppi che renderanno la tua vita (finanziaria) più facile. Sempre opzionale. Sei tu a decidere cosa vuoi decidere del conto e cosa no.

Parlo di questi sviluppi aggiuntivi e come potete utilizzarli al massimo su questo portale specializzato per clienti bancari intelligenti (articolo tedesco). Per non perdere nessuna informazione importante è consigliabile iscriversi come Fan ( articolo tedesco).

Come fa Number26 a guadagnare?

Se conto corrente e carta sono completamente gratuiti ci si potrà ben chiedere come fa Number26 a guadagnare soldi!

Number26 usa due modi:

  • Fatturati con MasterCard

    Ogni volta che effettui pagamenti senza contanti con Mastercard viene applicata una tassa di interscambio basata sul fatturato. Questa non la paghi tu, ma il beneficiario (commerciante, hotel, azienda di noleggio macchine) a chi offre il servizio di pagamento.

    Secondo l’attuale situazione legislativa, Number26 ottiene circa l’1,8% delle vendite (al 12/2015).

    Quindi se vuoi dare un po’ di supporto a Number26, paga diligentemente con la MasterCard.

  • Non ci sono interessi sul tuo patrimonio (operazioni su interessi)

    Il conto corrente è – come quasi tutti i conti correnti – senza interessi. Non importa se il tuo conto è vuoto o se c’è su un milione di euro.

    Anche se il margine è estremamente sottile nelle attuali condizioni con i tassi di interesse molto bassi, è un progetto di Number26 guadagnare anche sui saldi dei conti (Tutela dei Depositi tedesca).

In weiteren Ausbaustufen des Kontos wird es vermutlich auch weitere Möglichkeiten geben, wie Number26 an seinen Kunden Geld verdient. Das ist normal für eine Bank.

Il conto e le carte rimarranno sempre gratuiti. Anche i prelievi in tutto il mondo.

“Inizia l’apertura del conto”

… il più moderno conto corrente d’Europa!

https://n26.com/it-it/

Domande su N26?

Da gennaio 2015 uso la MasterCard di Number26 in patria e all’estero. Quindi sono uno dei primi utenti in generale, e si può dire che ho avuto alcune esperienze interessanti in questo periodo. Approfittate di questo vantaggio in esperienza e inserite la vostra domanda come un commento qui. Il mio team ed io personalmente vi aiuteremo!

[Voti: 120    Media Voto: 4/5]

Chi scrive qui?

Qualcuno che negli ultimi vent’anni ha raccolto esperienze in oltre 20 paesi e con più di 100 banche. Mi chiamo Gregor, clicca sul link qui accanto per saperne di più su di me e sulla mia pagina ⇒ clicca qui.

572 risposte a “N26 con MasterCard – gratis!”

  1. Cristina ha detto:

    Quindi su questo conto possoe ventualmente ricevere ripetuti bonifici di piccoli importi (Max 1500 euro cad ) da vari mittenti per 15/20 mila euro mese totale senza che mi blocchino?

    • Gregor ha detto:

      Alla ricerca di un business account? … Number26 è stato progettato come un conto privato.

      • Pierre ha detto:

        Scusate a prescindere dal fatto della speculazione circa l’uscita o meno dell’Italia dall’euro o dell’eventuale prelievo forzato io credo che il conto N26 sia soggetto alle,leggi tedesche e segua le vicissitudini della economia tedesca ! La banca e’ on line e non è’ presente fisicamente in Italia. Non vi è’ neanche una N26 Italia , sedi , ecc.. che possa giustificare l’applicazione della legislazione italiana.
        Quindi nel caso malaugurato di uscita dell’Italia dall’euro credo la Banca N26 sia obbligata a tenere il mio conto in euro almeno finché vige l’euro in Germania perché io ho depositato euro anzi sono stato obbligato a depositare euro! Inoltre credo che qualora dovesse venire meno l’euro anche in Germania allora la banca debba convertire il conto in marchi e non in lire perché se no si verificherebbe una grande speculazione per non dire una grande ladronata: la banca si terrebbe i nostri euro e ci darebbe la lira/carta straccia!
        quanto al prelievo forzato credo che l’Italia possa prelevare dai conti correnti soggetti alla sua legislazione/giurisdizione senza andare ad intaccare i conti di cittadini italiani all’estero o quelli di stranieri residenti in Italia Vedi esempio Cipro.
        Presupposto di quanto sopra è’ che il conto N26 sia considerato ESTERO e credo lo sia dal momento che va dichiarato al fisco di propria iniziativa qualora superi i 5000 euro!

        C’è qualcuno che possa confermare questo ragionamento o meno ??

        • Anna ha detto:

          Buongiorno Pierre,

          anche io sono incline a confermare il suo ragionamento. Dopotutto, il conto è basato in Germania e dunque ricade sotto la legislazione tedesca (ed europea); quindi, sì, se proprio vogliamo speculare, anche io sono propensa a pensare che il conto rimarrebbe in euro. Il conto è estero come dice lei, quindi anche i ragionamenti legati al fisco mi paiono sensati, ma dato che in Europa si sta spingendo verso una maggiore unione in tutti gli ambiti, non è da escludere che, prima o poi, al fisco italiano possa essere concesso di prelevare dai conti dei suoi cittadini all’interno dell’Unione Europea. Ma è tutta speculazione 🙂

        • Antonio ha detto:

          Desidero rispondere a Pierre, ma ciò vale per TUTTI GLI UTENTI che qui vedo attivi.
          1) N26 NON E’ UNA BANCA, invito chiunque a dimostrare il contrario. N26 E’ un istituto di moneta elettronica con funzione di pagamento. SE NOTATE BENE N26 non è un istituto di credito, quindi una banca tradizionale, tanto è vero che a differenza di quest’ultima non offre i servizi tradizionali che si possono trovare quali fidi, crediti, etc…..Pertanto non è tanto diversa da una carta tipo PostePay o altro
          2) N26 deve sottostare alle leggi non tedesche ma dell’UE, la quale obbliga tutti gli Istituti Bancari a regole precise, quindi se ti chiudono in modo ingiustificato il conto sono tenuti, prima a comunicartelo, poi ad operarti affinchè tu possa ritirare quanto depositato e nel caso di fraudolenza ad un rimborso. N26 invece non essendo tale, può chiuderti il conto come e quando vuole, starà solo a te dimostrare di non aver capito bene le regole quando si accettano i termini e le condizioni.
          3) Se il timore è il sequestro del conto o la pignorabilità, essa può avvenire in qualsiasi luogo del mondo ove le regole della Ue sono recepite, quindi se pensi che avere una carta di debito o prepagata della Finlandia,Spagna o del Paese che vuoi tu ti esoneri da questo inseguimento….ecco allora non hai capito nulla di cosa siano le regole contro il lavaggio dei soldi o la direttiva AOIC che praticamente indica i Paesi attivi nello scambio di informazioni. Proprio per questo motivo chi ha soldi da imboscare o non vuole avere il burocrate Italiano che ti insegue ovunque, apre i propri conti in banche facenti parte della Black List…solo in questi Paesi qualsiasi richiesta viene buttata nel cestino e chi non vuole farsi rompere le balle ha da dormire sonni tranquilli.

          • Anna ha detto:

            Antonio, la ringrazio per il suo intervento.
            Posso confermare che dal 2016 N26 è titolare di una LICENZA BANCARIA approvata dalla banca centrale europea.
            Quando lei dice che N26 non è una banca, forse si riferisce al periodo prima del 2016, quando l’istituto si chiamava ancora Number26 e non era, effettivamente, ancora una banca. Essendo una banca a tutti gli effetti, è tenuta a rispettare le leggi europee di cui lei stesso parlava prima, quindi non possono chiudere il conto ad un cliente e poi sparire per sempre.
            Aggiungo anche che è possibile richiedere un fido bancario.

            • Germano ha detto:

              Buongiorno quindi visto che siete una banca e che mi avete chiuso il conto relazionandovi ai vs punti deontologici di trasparenza senza spiegazioni con servizio clienti pari a zero perché non mi avete chiesto dove potermi bonificare i miei soldi disponibili ancora sul conto e così facendo sono magicamente spariti una banca seria li restituisce non li fa sparire

            • Anna ha detto:

              Buongiorno Germano,

              devo informarla che questo sito/portale sul quale sta postando non ha nulla a che vedere con la banca N26 o altre banche recensite negli altri articoli. Questo è un sito indipendente che fornisce recensioni e spiegazioni relativi ai prodotti delle banche in Germania, ma per qualsiasi domanda diretta legata ad una sua situazione personale o ad un suo conto presso una delle banche, deve rivolgersi direttamente alla banca stessa.

            • fabrizio moraschi ha detto:

              Salve Anna in che modo si può richiedere un fido alla N26 perché non trovo nella app nulla di riferimento
              Grazie Fabrizio

            • Anna ha detto:

              Buongiorno,

              avevo risposto ad una domanda simile in un altro commento, le riporto le indicazioni, che dovrebbero essere simili per tutti i tipi di app.
              Premetto che la sua app potrebbe essere leggermente diversa dalla mia a seconda del livello di aggiornamento e se usa Android o Iphone, comunque, nella mia app, per chiedere il fido bancario si deve fare così:
              – si apre la app di N26 sulla schermata principale/home
              – sotto al logo N26 ci sono varie voci scritte nella barra orizzontale (ad es.”spaces”, “esplora”…)
              – tra quelle voci, deve cliccare su “scoperto di conto bancario”
              – nella schermata che si apre, può richiedere un fido cliccando sull’icona azzurra in fondo a destra

              Mi faccia sapere se trova queste funzioni anhe nella sua app, io uso Android. 🙂

            • Giulio ha detto:

              Come mai chiudono il conto di un correntista perché magari reputano scorretto e non gli riaccreditano il saldo sul conto di provenienza? Mi riferisco al post di Germano che mi ha lasciato sconcertato per questo indipendentemente dalle ragioni a meno che non glielo hanno sequestrato per gravi motivi su richiesta dell’ufficio delle entrate per cartelle esattoriali non pagate e trasferito il saldo a loro

          • Francesco ha detto:

            N26 è dotata di IBAN tedesco quindi è una banca di diritto tedesco, non esistono leggi europee ma solo direttive che devono essere recepite dalle leggi dei singoli stati, il deposito è in euro e qualsiasi legge italiana non lo può convertire in altra valuta per difetto di giurisdizione su un conto tedesco; è proprio per l’inapplicabilità della legge italiana che il titolare deve dichiarare e pagare nella dichiarazione dei redditi l’eventuale bollo se la giacenza media supera i 5.000 euro.

            • Marco ha detto:

              Buonasera vorrei un informazione, il bollo di 34€ in caso di giacenza annua superiore ai €5000 viene automaticamente sottratto dal capitale sul conto?

            • Anna ha detto:

              No, non è un’operazione automatica, non trattandosi di un conto italiano.

          • Matteo ha detto:

            buongiorno a tutti, in risposta “generale” vi comunico che sono possessore di conti esteri, compreso N26 che giudico un’ottima alternativa ai conti italiani sia per i costi sia per praticità oltre che a “sicurezza”.
            Se poi vogliamo avere conto “insequestrabili” dal fisco italiano allora esistono alternative proprio in Germania con altri conti/carta inviolabili…salvo uno non sia ricercato dall’Interpol per fraudolente quali riciclaggio o peggio, spaccio etc. Ma credo che nessuno di quelli che si informa qui sia tra quei soggetti.
            Cosa invece che devo. Guarire è che N26 sembra non accetti bonifici in entrata esteri…fuori SEPA.
            Detto ciò, la consiglio a tutti.

            • Silvia Cadonati ha detto:

              Buongiorno, lei mi può dire se il conto N26 è soggetto al pagamento dell’imposta di bollo per giacenze medie superiori ai 5000€? Grazie, Silvia.

    • carlo ha detto:

      Salve vorrei sapere se è possibile intestare un conto N26 ad una soc. italiana
      Grazie

    • Carlo Bonfissuto ha detto:

      in italia come faccio a ricaricare la carta, con i contanti? e poi volevo sapere il massimo che posso ricevere come bonifico in euro

      • Anna ha detto:

        Buongiorno,
        se non sbaglio il massimo he può ricevere sono 50.000 euro al giorno. In Italia non è possibile caricare la carta con contanti

    • Massimo Gentilini ha detto:

      Buongiorno,
      ho la carta N26 da poco più di un mese. Vorrei sapere se su questo conto esiste la tassa governativa di giacenza media oltre i 5.000€.
      Grazie.

      • Andrea ha detto:

        Non bisogna pagare l’ IVAFE per giacenze medie superiori a € 5000?

        • Anna ha detto:

          Sì, l’IVAFE va pagata per giacenze medie superiori ai 5000 euro.

          • Rachid ha detto:

            Salve per prelevare in zona non euro (Marocco) quanto si paga x conto n 26

            • Anna ha detto:

              Salve,
              si paga l’1,7% dell’importo prelevato, più eventuali commissioni della banca marocchina presso cui preleva.

          • Cristian ha detto:

            Per giacenza media si intende mensile? Cioè se ci sono più di 5000 euro per un anno consecutivo si paga l’imposta? Oppure come si calcola deposito complessivo di un anno (cioè somma del deposito presente mensilmente) lo divido per 12 mesi se supera i 5000 euro si versa la tassa? Grazie

            • Anna ha detto:

              La giacenza media si ottiene effettuando la somma delle giacenze giornaliere sul conto e dividendole per 365.

          • Aldo ha detto:

            si va pagato ivafe ma non te lo possono prendere in automatico, lo devi dichiarare tu in f24 e pagare spontaneamente. Se non lo dichiari in f24 sara difficile per il fisco italiano riuscire a trovare quel conto visto che non comunicano con la Germania. Adogni modo commetteresti un illecito a non dichiarare che hai un conto estero con giacenza media di oltre 5000 euro.

            • Andrea Gelmini ha detto:

              La persona di N26 a cui ho chiesto, mi ha esplicitamente detto che “lo Stato Italiano può chiedere in qualsiasi momento i movimenti di qualsiasi correntista italiano, e loro sono tenuti a fornirli, come da accordi tra i Paesi UE”.

      • Mauro ha detto:

        Va pagata l’IVAFE, l’imposta per i conti
        correnti detenuti all’estero, stabilita nella misura fissa di 34,20 euro per ciascun conto corrente detenuto all’estero, che deve essere dichiarata dal cliente nel quadro RW. L’imposta non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo risultante dagli estratti conto e dai libretti non è superiore a 5.000 euro, nel qual caso il quadro RW non va riempito, a meno che non si sia superato il limite di 15.000€, anche solo per un giorno (ai fini monitoraggio fiscale)

      • Luca ha detto:

        Si la tassa è europea

        • Andrea Gelmini ha detto:

          Questa tassa è tutta italiana.

          Dopodiché, il legislatore, ha ben pensato di applicarla a qualsiasi conto aperto dai cittadini italiani, a prescindere dalla ubicazione fisica del conto stesso.

  2. Luca ha detto:

    Salve, come è possibile ricaricare la carta? Leggevo che in Germania ci sono dei retail store dove andare a depositare.. Ma in Italia?

    • Gregor ha detto:

      Con un bonifico bancario.

      • Edward ha detto:

        Non è possibile ricaricare la carta con un semplice sportello ATM?

        • Anna ha detto:

          salve,
          la N26 è caricabile esclusivamente tramite bonifico bancario o presso dei centri autorizzati (supermercati) in Germania.

          • Suvo ha detto:

            Quale è l’importo massimo per i bonifici?

          • PAOLO ha detto:

            Buongiorno vorrei aprire un conto N26 con un importo medio superiore ai 15000 euro ma il mio commercialista mi dice (se ho capito bene) che per poterlo riportare nel quadro RW della dichiarazione dei redditi dovrei pagare una SGR che calcoli a quanto ammontano le tasse che avrei pagato in italia su tale conto, dedurre eventuali tasse pagate nel paese UE, e pagare la differenza. iil problema non sono le tasse ma quanto costano i calcoli (che mi dice molto costosi)

            • Anna ha detto:

              Purtroppo non sono un commecialista, quindi per il suo caso specifico farei affidamento su quello che le è stato detto dal suo commercialista.

            • Pasquale ha detto:

              Se fai il 730 predisposto dal?agenzia delle entrate vedrai che dopo aver confermato il 730 ed accettato da parte dell’ A.Entrate puoi richiedere di compilare online anche il mod. 730. Sono quattro numerini da mettere e poi pagare con F24 i 32 euro. Io l’ho fatto con la dichiarazione ultima ed è tutto molto semplice.

          • Lorenzo ha detto:

            Quando si ricarica la carta, c’è una commissione da pagare?

            • Anna ha detto:

              Se la carica con bonifico non ci sono commissioni da parte di N26, ma la banca da cui fa partire il bonifico potrebbe applicarne. Se la carica presso un supermercato (solo in Germania) è gratuito solo per i primi 100 euro.

        • Francesco ha detto:

          Buona sera il conto N26 è pignorabile da parte di un privato italiano?

          • Anna ha detto:

            No, non è pignorabile da privati.

            • Giuseppe Vassena ha detto:

              Buon giorno,e se avessi già in corso un pignoramento del 1/5 dello stipendio come funziona?

            • Anna ha detto:

              Buongiorno,

              purtroppo non saprei risponderle in concreto a questa domanda, dato che temo che queste cose variino da caso a caso.

            • Luca ha detto:

              Buongiorno ma se un privato ha un debito di poche migliai di euro in italia , e avuto un protesto in italia può stare tranquillo con questo conto , e lo può aprire ugualmente anche se è protratto

            • Anna ha detto:

              Non saprei dirglielo con esattezza, dato che nessun lettore ci ha mai comunicato un’esperienza simile.. penso che non dovrebbero esserci problemi ad aprire il conto, in ogni caso, tentare non nuoce 🙂 Sicuramente ha delle possibilità in più con N26 che in Italia

          • Egidio Maria Dozio ha detto:

            buona sera sulla mia carta n 26 c’e’ un iban, io lo inserisco sul mio conto per caricare la carta e non va. bisogna aggiungere alcune cifre, parole????
            grazie

            • Anna ha detto:

              No, il numero che lei torva sulla carta NON è l’IBAN, per quello non funziona. Il codice IBAN corretto è disponibile nel suo online banking o nella app.

      • Fabio ha detto:

        Posso ricevere lo stipendio da Londra e come ?

        • Anna ha detto:

          Può ricevere solo bonifici in euro, uno stipendio da Londra, quindi presumo in sterline, non lo può ricevere su un conto N26 aperto in Italia. Tuttavia, da non molto n26 offre conti anche per chi vive in Inghilterra, direttamente in sterline 🙂 Se è residente lì, può aprire la versione inglese del conto.

  3. Mario ha detto:

    Vorrei informazioni riguardo number26, é un conto bancario a tutti gli effetti? si puo fare qualsiase tipo di transazione o ci sono dei limiti?Essendo residente in Svizzera posso aprire un conto online?

  4. Roberto Zanotti ha detto:

    Buongiorno Gregor, quando pensa sara’ aggiunta la lingua italiana al sito, e quando sara’ prevista l’ autenticazione di un cliente italiano con un operatore che parli lingua Italiana?? Grazie.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno Roberto,
      Number26 ha dichiarato di voler inserire la lingua italiana nel 2016, anche se ancora non è stata stabilita la data precisa. In genere Number26 rende pubbliche le novità poco prima della loro introduzione. In ogni caso informeremo tempestivamente i lettori di questo portale specializzato non appena verranno rese note le date.

  5. Franco ha detto:

    Molto interessante,
    Per quanto riguarda la tassazione italiana sul c.c. (34 € circa all’anno) come viene effettuata ?

    • Anna ha detto:

      Se non sbaglio con i 34 euro si riferisce all’imposta di bollo, che però non deve pagare per il conto all’estero (o per conti in Italia sui quali siano depositati meno di 5000 euro)

  6. Azzini Giovanni ha detto:

    Buon giorno, vorrei sapere se, per Number26, c’è un tetto massimo di deposito per anno solare, come accade per altre entità bancarie on-line.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno Giovanni,
      non sono riuscita a trovare indicazioni esatte in merito, per quello sarebbe meglio contattare la banca privatamente e chiedere direttamente a loro, ma posso dirle che il limite giornaliero di deposito è di 25.000 euro; inoltre, dato che la banca non effettua controlli Schufa, non credo ci siano limiti annuali.

      • Sandro ha detto:

        Buon giorno , la carta N26, può ricevere bonifici da area extrasepa ?.

        • Anna ha detto:

          La carta può rievere bonifici esclusivamente in euro. Se quindi dovesse arrivare un bonifico extra SEPA, questo tornerebbe all’emittente e verrebbe rifiutato

          • Nicola ha detto:

            Si può ricaricare solo tramite bonifico o PayPal?

          • Stefano ha detto:

            Buongiorno, volevo chiedere ma come mai a me arrivano i bonifici dalla svizzera allora? I miei parenti mi hanno gia fatto piu di un bonifico sempre andato a buon fine.. Ma la svizzera non é extra sepa?

            • Anna ha detto:

              Buongiorno,

              sì, in principio i bonifici in valuta estera vengono rifiutati dal conto N26, ma c’è da fare la distinzione fra bonifici in valuta estera e bonifici provenienti da area sepa non in euro. La Svizzera, infatti, pur essendo un paese con valuta diversa dall’Unione Europea, ha aderito agli schemi di pagamento SEPA, ed è quindi compatibile. 🙂

  7. sergio ha detto:

    Salve!
    Sono un pensionato. È possibile accreditare la pensione?

  8. sergio ha detto:

    Salve!
    In caso di smarrimento o furto dello smartphone, come posso fare per effettuare pagamenti o prelievi? Se mi trovassi all’estero, sarei improvvisamente senza banca e senza possibilità di acquistare o prelevare? Aiuto!

    • Anna ha detto:

      Buongiorno Sergio,
      se dovesse perdere lo smartphone, le rimarrebbe comunque la carta MasterCard. Con essa potrà continuare ad effettuare pagamenti e prelevare contanti. Poi, appena ha un telefono nuovo, può contattare il servizio clienti di Number26 per sbloccare il nuovo telefono per l’utilizzo dell’app. I dettagli li può discutere direttamente con Number26…
      e faccia attenzione al suo telefono 🙂
      Se dovesse succedere qualcosa, c’è sempre una soluzione!

  9. miamiluca ha detto:

    Salve è possibile fare personalente bonifici su NUMBER26, in contanti da Austria o Germania? E’ possibile anche fare bonifici ad altri IBAN-SEPA?

    Se è possibile cambiare email, come si fa?
    GRAZIE

  10. Anna ha detto:

    Buongiorno,
    è possibile versare contanti direttamente e personalmente sul conto di Number26 in vari supermercati in Germania, tra cui Penny, Rewe, Real. La procedura è gratuita fino a 100€ al mese, per importi superiori ci sono delle commissioni da pagare.
    Ovviamente può fare o ricevere bonfici in tutta l’area SEPA, è proprio questa l’idea di una banca che si rivolge ad un pubblico europeo.
    E per finire, può cambiare l’indirizzo email legato al conto contattando il servizio clienti al seguente numero +390 694 801 584 tra le 9:30 e le 20:00.
    In caso di ulteriori domande non esiti a scriverci

    • Dario ha detto:

      Salve se la uso per accreditare lo stipendio in Italia e tengo li la giacenza anche superiore durante l anno di 10.000 euro accumuli stipendi e non faccio ip calcolo rw cosa vado in contro?

      • Anna ha detto:

        L’obbligo di monitoraggio non sussiste per i depositi e conti correnti bancari costituiti all’estero il cui valore massimo complessivo raggiunto nel corso del periodo d’imposta non sia superiore a 15.000 euro (art. 2 della legge n. 186 del 2014); resta fermo l’obbligo di compilazione del quadro laddove sia dovuta l’IVafe. Per i conti esteri con giacenza media annua superiore ai 5000 euro c’è comunque da pagare l’imposta di bollo, quindi i casi possono essere i seguenti:
        -Conto corrente estero con giacenza media maggiore di € 5.000 ma che, nel corso dell’anno, non ha superato come valore massimo i € 15.000. Il quadro RW andrà compilato esclusivamente ai fini IVAFE;
        -Conto corrente estero con giacenza media inferiore a € 5.000 ma che, come valore massimo, ha superato i € 15.000. Il quadro RW deve essere compilato soltanto ai fini del monitoraggio fiscale.

        Se non dichiara nulla, rischia accertamenti fiscali e sanzioni.

  11. andrea ha detto:

    il codice IBAN è tedesco? se NON ho un iphone4 ma solo il collegamento internet da pc fisso e una webcam, posso usare il conto senza l’applicazione e non da cellulare? Il mio passaporto è scaduto nel 2001, posso usarlo comunque per la registrazione del conto?

    • Anna ha detto:

      Sì, l’IBAN è tedesco e per la verifica dell’identità è necessario un passaporto in corso di validità, a meno che lei disponga di una carta d’identità tedesca o di una delle nuove carte d’identità elettroniche italiane. Per l’apertura di questo conto è necessaria l’installazione dell’app su un mezzo idoneo, quindi almeno per il set-up iniziale deve poter installare l’applicazione da qualche parte, va bene anche un tablet o il telefono di una persona di fiducia. Per usare il conto, una volta creato, non è fondamentale l’app e può passare all’online banking da normale pc per la maggior parte delle funzioni, tra cui blocco-sblocco carta e controllo dei movimenti. Questo però è un utilizzo limitato del conto, infatti per inviare denaro ad altri conti o per cambiare i limiti è necessario avere ed usare l’applicazione. In generale è consigliabile avere un mezzo su cui installare l’applicazione

  12. Ranieri ha detto:

    Ho necessità di un conto gratuito per una piccola associazione no profit: ho letto che Number26 è stato progettato come un conto privato, è possibile per la mia associazione aprire un conto N26?

  13. Massimo ha detto:

    Number26 aderisce al fondo interbancario di tutela dei depositi?

    • Anna ha detto:

      N26 rispetta le disposizioni di tutela depositi tedesche, ciò significa che i primi 100.000 euro che un cliente deposita sul conto sono protetti.

  14. Matteo ha detto:

    Domiciliazione Utenze: la maggior parte delle banche italiane richiedono al cliente la lista dei codici servizio delle varie utenze (presenti sulle bollette di telefono, gas, elettricità, ecc.) e poi si incaricano di trasferire le procedure di pagamento dei vari servizi. Con N26 accade lo stesso, o dev’essere il correntista a contattare i vari fornitori di servizi ed effettuare la modifica del conto di addebito?
    Grazie.

    • Anna ha detto:

      Salve Matteo,
      no, essendo N26 una banca straniera sarà lei a dover contattare i fornitori individualmente e modificare tutti i dati del conto d’addebito.

  15. Flavio ha detto:

    Per quanto riguarda la giacenza media per il calcolo ISEE, viene fatta come per i conti italiani ogni tot di mesi o non è necessaria? Mi spiego meglio: ai fini del calcolo ISEE, è necessario presentare giacenza media anche del conto N26 o non è necessario? Grazie

    • Anna ha detto:

      Salve Flavio,
      la banca N26 non collabora con le autorità italiane in questo senso, quindi se vuole dichiarare la sua giacenza media per il calcolo dell’ISEE dovrà essere lei a presentare questo dato personalmente, nulla avverrà in automatico. Le consiglio di chiedere al suo commercialista se è effettivamente necessario indicare questo dato nella richiesta ISEE

  16. Danilo ha detto:

    Non so se è stato già segnalato, ma anche per vecchi clienti il conto (dal 1 maggio 2017) avrà un costo se non si utilizza la carta di credito 9 volte in un trimestre: €8,70
    Non è tantissimo, ma per chi lo ha aperto come conto secondario non è certo il massimo… Bisogna ricordare di caricare il conto e usare la carta 3 volte al mese al posto di utilizzare altre carte di conti principali

    • Anna ha detto:

      Buongiorno Danilo,
      sì, da poco è stata introdotta questa nuova disposizione che entrerà in vigore a maggio, come da lei detto. Il conto rimane quindi molto conveniente per chi intende farne un utilizzo medio-frequente, ma non vale più la pena per chi lo usa come conto secondario o conto di viaggio (a meno che si sia disposti a pagare gli 8,70 euro, che non sono poi moltissimi). Anzi, rimane conveniente per chi ha una giacenza media superiore ai 5000 euro sul conto, visto che qualsiasi conto italiano applica una imposta di bollo trimestrale di 8 euro e rotti per chiunque abbia un saldo superiore a questa cifra. Dato che questo non è il caso per N26, si potrebbe dire che questa nuova commissione rimpiazza l’imposta di bollo che c’è in Italia 🙂 Grazie per il commento

      • Giuseppe ha detto:

        Scusate quindi 8 euro ogni trimestre mi vengono addebitati se nn faccio 9 pagamenti?come vengono conteggiati i trimestri?dall’apertura del conto o con l’anno solare?c’é un minimo di importo dei pagamenti?grazie

        • Anna ha detto:

          Buongiorno,

          i residenti in Italia NON pagano gli 8 euro ogni tre mesi. In nessun caso. La disposizione di cui si parlava sopra non è stata introdotta per l’Italia, quindi non paga nulla anche se non usa la carta.

  17. Leonardo ha detto:

    Buongiorno,
    sono uno studente e per ragioni di tesi mi sposterò in una azienda in Germania quattro mesi. Per i pagamenti mi é stato richiesto un conto tedesco che però io poi chiuderei tra sei mesi. É conveniente questo conto? Non capisco la fregatura.

    • Anna ha detto:

      Salve Leonardo, sì, puoi aprire questo conto senza problemi, di fregature non ce ne sono. Se non usi la carta regolarmente ti verranno addebitate delle piccole spese di gestione del conto (circa 8 euro ogni tre mesi), ma è facile evitarle usando la carta almeno tre volte al mese. Secondo me è un’ottima carta che risolverebbe il tuo problema senza troppe fatiche

      • Paolo Domenico Scardigno ha detto:

        Si può caricare dal tabaccaio?

        • Anna ha detto:

          No, essendo una banca tedesca (quindi non collegata a Lottomatica o servizi simili), non può essere caricata da un tabaccaio italiano.

          • Sabrina ha detto:

            Io credo che dal tabaccaio si possa ricaricare invece, con il terminale banca5 che fa bonifici,. Sarà sufficiente comunicare l’iban.

            • Anna ha detto:

              Buongiorno Sabrina,
              la ringrazio per il suo commento, non ero a conoscenza dell’esistenza del terminale banca 5. Devo dire che ho fatto una rapida verifica e sembrerebbe che con banca5 è possibile fare bonifici solamente verso banche nazionali, quindi non verso N26. Ma non avendo mai provato non posso dirlo con certezza, c’è magari qualcuno che ci sta leggendo che lo ha fatto e può raccontarci la sua esperienza?

            • Mario ha detto:

              Salve ho letto della possibilità di fare la ricarica di N26 presso un Tabacchino fornito di terminale Banca5, ma sul sito dice che Banca5 può fare solo bonifico su banche nazionali quindi n26 sarebbe esclusa oppure sbaglio.
              Grazie

            • Anna ha detto:

              Esatto, Banca5 funziona solo con banche italiane e pertanto N26 risulta esclusa. L’unico metodo di ricarica dall’Italia è il bonifico

  18. Sergio ha detto:

    Salve,
    Vorrei sapere se la carta funziona come una qualsiasi carta di credito?
    Per esempio: si può noleggiare un auto?

    • Anna ha detto:

      Salve Sergio,
      sì, per esperienza so che la carta può essere usata per noleggiare un’auto 🙂 Funziona nella maggior parte dei casi, tranne quando l’azienda affittatrice non accetta carte di debito

  19. antonello ha detto:

    avrei due domande. la prima: potrei aprire un conto se sono stato dichiarato fallito in italia?
    la seconda: è possibile versare degli assegni?

    • Anna ha detto:

      salve Antonello, questa è una domanda interessante! Presumo non ci siano problemi, il conto è in Germania e la banca non fa alcun tipo di controllo (a parte l’identità) prima di aprirlo, quindi anche se è stato dichiarato fallito in Italia non ci dovrebbero essere problemi. Perchè non prova e ci fa sapere? Per quanto riguarda gli assegni, temo di doverle dare una risposta negativa, dato che la banca funziona puramente online

      • bahlsen ha detto:

        Gent.ma Sig.ra Anna, mi sembra di capire che Lei lavora con tale banca, per quanto riguarda gli assegni, sarebbe possibile versarli in uno sportello “fisico”? Sempre che esistano sportelli reali… Attendo Sue informazioni. Grazie

        • Anna ha detto:

          Salve,
          io sono una cliente della banca N26, quindi posso rispondere a molte domande a riguardo, e mi occupo delle risposte alle domande dei lettori in lingua italiana su questo sito (che è indipendente da N26), ma non collaboro in alcun modo con la banca.
          Posso comunque risponderle che non esistono sportelli fisici della banca, dato che essa è puramente virtuale

      • Dory Piscitelli ha detto:

        Salve ma la carta n26 non si paga giusto, anche perché ho letto che è gratis quindi la mia paura è che ancora si pagava, perché io non lavoro.. E sinceramente leggendo messaggi del tipo che davano la carta con su 50euro da spendere su glovo per me era buono. Ma se poi debba pagare allora vorrei dissattivarmi.. Fammi capire

        • Anna ha detto:

          No, non si paga nulla per l’apertura e la gestione del conto e anche la maggior parte delle funzioni sono gratis. Deve aprire il conto normale gratuito, c’è un altro tipo di conto che si chiama Black che è a pagamento, ma basta non sceglierlo 🙂 Io ho questo conto da oltre tre anni e non ho mai pagato nulla.

  20. Victor ha detto:

    Buongiorno,
    Vorrei sapere se per aprire il conto N26 posso utilizzare la mia CARTA CMD.
    La carta multiservizi della Difesa (CMD) è undocumento di riconoscimento, in base al DPR 445/2000, nella forma di carta a microcircuito (o carta intelligente), usata come documento di riconoscimento in Italia da tutto il personale, civile e militare, alle dipendenze del Ministero della difesa, sostituendo il modello AT.
    MAGGIORI DETTAGLI QUI:
    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Carta_multiservizi_della_Difesa

    • Anna ha detto:

      Non saprei se una banca tedesca come N26 accetterebbe questo tipo di carta. Se il sito ufficiale parla solo di passaporto o di carta d’identità elettronica mi viene da pensare che questi siano gli unici documenti accettati. Ma mgari vale la pena fare un tentativo; in tal caso ci farebbe sapere l’esito per gli altri lettori?

  21. Yessi ha detto:

    Salve, io vorrei sapere se è possibile collegare questa carta prepagata N26 al conto paypal, come carta principale per acquisti su internet??? grazie

    • Anna ha detto:

      Certo che si puó, buon divertimento con i suoi acquisti!

      • Riccardo ha detto:

        Salve,
        da quel che so pero’ il paypal italiano per esempio accetta solo carte italiane, perche’ mi e’ successa una cosa simile in passato, chiamai paypal e mi dissero questa cosa. Per collegarla con paypal, dovrei aprire un conto paypal in Germania? Grazie in anticipo!

        • Anna ha detto:

          Grazie Riccardo per la precisazione, avrei dovuto essere più precisa nel commento precedente. Ha ragione, la carta è collegabile a Paypal, ma Paypal Italia accetta solo carte emesse da banche italiane, quindi serve un conto paypal tedesco.

        • Stefano ha detto:

          Io la uso con paypal almeno da un anno e funziona perfettamente

  22. Matteo ha detto:

    Salve,
    ho appena aperto un conto privato, ma vorrei trasferirci il pagamento di fatture essendo io libero professionista. Esiste la possibilità di un upgrade al conto professionisti?
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Credo sia possibile, ma deve rivolgersi al servizio clienti per farlo. Puó accedere al suo online banking e rivolgersi a un operatore in chat in inglese per farsi assistere nella procedura.

  23. Mattia C. ha detto:

    Ho letto che ai tempi dei primi commenti era ricaricabile solo tramite bonifico: è cambiato qualcosa nel frattempo?
    Inoltre sono uno studente e la utilizzerei prevalentemente per ritirare borse di studio/cose per le quali è necessario un iban, questo mi porta a due dubbi:
    -Potrebbe causare problemi il fatto che è un iban tedesco?
    -Siccome dovrei, per avere le suddette borse di studio, mantenere un isee basso, continuerei, per il blando utilizzo quotidiano, ad utilizzare la mia newgift, tenendo questa vuota o quasi, così da non avere giacenze alte (ci mancherebbe che venga tassato pure su qualcosa che voglio usare per fare un master): i circa 9 € applicati in caso di basso utilizzo trimestrale verrebbero detratti anche in caso di assenza di soldi sul conto portandolo in negativo?

    Grazie mille per le informazioni 🙂

    • Anna ha detto:

      Ciao!
      La carta è ancora ricaricabile tramite bonifico e versamento in alcune catene di negozi in Germania, quindi se vivi in Italia l’opzione migliore è il bonifico. Puoi ricevere qualsiasi tipo di versamento sul conto, quindi anche borse di studio italiane, ma devi vedere se l’ente che la emette é disposto ad inviarlo ad un conto tedesco. Da parte della banca non ci sono problemi, ma l’ente potrebbe richiedere un IBAN italiano.
      Non esiste più la condizione di utilizzo minimo (c’è solo per Spagna e Francia), quindi non ti vengono detratti soldi se non la usi

      • Mattia C. ha detto:

        Grazie mille delle informazioni!
        Purtroppo intanto ho chiesto all’ente e hanno detto che accettano solo conti italiani. Sperando che non cambino le condizioni ci farò un pensiero una volta laureato, anche perché, contando di viaggiare molto, mi farà decisamente comodo.
        Ieri in aeroporto mi sono messo a parlare con un ragazzo che è risultato avere N26 e ho visto la carta dal vivo… Bellissima!

  24. Lillo ha detto:

    Buongiorno, sono un pensionato italiano che ha preso la residenza in Tunisia, posso aprire il conto N26. Grazie

    • Anna ha detto:

      Certo che puó, tuttavia dovrebbe farsi spedire la carta in Italia e poi eventualmente portarla in Tunisia di persona o facendosela poi spedire privatamente da amici o parenti in Italia.

  25. Paolo ha detto:

    Buongiorno,
    quanto e’ possibile prelevare giornalmente?

  26. paola ha detto:

    buongiorno, posso sapere se i conti N26 rientrano nelle segnalazioni dei flussi tra banche europee richiesti dalla normativa CRS (residenti italiani con conti all’estero)? grazie

  27. Andrea ha detto:

    Salve, Come l’altro signore io sono residente all’estero AIRE ma Thailandia. Sono un freelance.Nella registrazione cosa dovrei mettere, la mia effettiva residenza o quella di un mio famigliare in italia per farmi mandare li la carta? Non ho problemi non mettendo la mia reale residenza?

    Grazie

    • Anna ha detto:

      Salve, ho appreso che con la residenza all’estero non puó aprire il conto, anche se è italiano. Puó indicare come indirizzo di residenza quello di un familiare, ma temo possano esserci problemi.

  28. danilo ha detto:

    salve. se io richiedo un prestito con agos ducato, loro possono accreditarlo su n26?n26 ha un iban?

    • Anna ha detto:

      Questo dovrebbe chiederlo ad Agos Ducato. La carta ha un codice IBAN e puó ricdvere versamenti e bonifici, ma deve vedere se Agos Ducato invia prestiti a conti tedeschi

  29. GiuseppeC ha detto:

    Salve vorrei sapere se banca N26 è tenuta ad aderire alla “ANAGRAFE DEI RAPPORTI FINANZIARI” ovvero se deve comunicare all’agenzia delle entrate tutte le movimentazioni dei conti correnti dei clienti ( art. 11 Decreto Monti Salva Italia)

    • Anna ha detto:

      Salve,
      Credo che dovrebbe rivolgersi direttamente alla banca con questa domanda, ma dato che al momento della registrazione del conto viene chiesto il codice fiscale italiano, è consigliabile dichiarare l’esistenza del conto.

  30. Andrea ha detto:

    Ciao, nell’informativa del conto N26 basic si legge “Media mensile minima di tre pagamenti con carta su un trimestre, a decorrere dal secondo mese successivo alla verifica d’identità, altrimenti si applica una commissione di gestione del conto di 8,70 € (2,90 € per mese) per il trimestre in cui il requisito non è stato rispettato”.

    La carta non è quindi “realmente” gratuita.

  31. Andrea ha detto:

    Ciao, eccomi nuovamente…

    Vorrei segnalare “un’anomalia” (speriamo che sia davvero così e di non dover commutare il termine in “fregatura”) in merito ai requisiti minimi di utilizzo di cui al post da me inviato poco sopra.

    Ciò che ho indicato fa riferimento al listino dei costi più datato (Versione 1.3, data: 06/12/2016) mentre nella versione più recente (Versione 1.5, data: 08/09/2017) tali requisiti minimi di utilizzo non sono effettivamente presenti.

    La questione che però mi lascia perplesso è che durante la procedura di apertura del conto viene richiesto di acconsentire ai termini e alle condizioni previste dal link presente sulla pagina, il quale riporta purtroppo alla versione costi 1.3 nella quale i requisiti minimi sono presenti.

    Errore o non errore la sostanza è che, così facendo, si va di fatto ad accettare un conto che richiede almeno 9 operazioni a trimestre affinché possa essere realmente gratuito.

    Questo fatto mi dispiace in quanto ero in procinto di sottoscrivere il conto, ma a questo punto lo farò solo dopo che i documenti da approvare saranno in linea con quelli più aggiornati.

    Attendo un riscontro anche da parte vostra e vi prego di correggermi qualora avessi sbagliato.

    Saluti

    • Anna ha detto:

      Andrea, la rigraziamo molto per la segnalazione. Posso garantirle che al momento non viene applicata la commissione trimestrale. Io stessa ho la carta e anche quando non la utilizzo per vari mesi non pago la famosa commissione di 2,90 euro al mese. Ho conoscenti che confermano la stessa cosa. Presumo, e spero, che si tratti dunque di un errore nell’aggiornamento del listino da parte della banca. Per togliere ogni dubbio, ovviamente, sarebbe meglio segnalare la situazione alla banca stessa ed attendere la modifica dei termini e delle condizioni prima di aprire il conto.

  32. Umberto ha detto:

    Buona sera,
    sono freelance nel settore turismo e vorrei aprire un conto con n26, domanda: possono i miei datori di lavoro rifiutarsi di accreditarmi le competenze su di un IBAN tedesco?
    Grazie anticipatamente

    • Anna ha detto:

      Salve Umberto,
      la banca dal lato suo non pone alcun limite, ma credo che se proprio volessero complicarle la vita, allora i suoi datori di lavoro potrebbero rifiutarsi. Questo dipende da loro 🙂

  33. Riccardo ha detto:

    buonasera,
    volevo delle delucidazioni riguardo la n26 business.

    Online leggo questo: N26 Business è disponibile
    per tutte le persone fisiche con profilo di lavoratore autonomo in tutti i mercati nei quali la banca
    già opera.
    Come viene determinato il profilo di lavoratore autonomo?

    Sono uno studente attualmente senza lavoro, ma spero di entrare presto nel servizio pasti a domicilio (foodora o simili, per intenderci), potrei richiedere la carta business o solo quella base?

    distinti saluti,
    Riccardo

    • Anna ha detto:

      Ciao Riccardo,
      credo che entrando nel servizio pasti rimani comunque dipendente di un’azienda e quindi è meglio aprire il conto base. Puoi aprire il conto business se apri una partita IVA

  34. Romolo ha detto:

    Il conto può essere pignorato dall’agenzia delle entrate italiana?
    Quale costo ha, fare un bonifico dall’Italia sul conto n26?
    A chi devo segnalare che ho un conto n26?
    E perché ?

    • Anna ha detto:

      Salve Romolo,
      dovrebbe segnalare l’esistenza del conto nella sua dichiarazione dei redditi. Può parlarne con il suo commercialista più nel dettaglio, anche perchè le leggi europee continuano a cambiare e non sono certa se lo stato italiano possa pignorare un conto tedesco. Comunque i bonifici sono gratuiti.

  35. Gianni ha detto:

    Volevo sapere dato che ho una casa vacanza è possibile ricevere bonifici tramite Booking?

  36. Ale ha detto:

    -salve si può aprire il conto a nome di due perone? cointestato ? una residente ingermania una in italia?
    grazie

  37. Marino Battaglia ha detto:

    Salve, si puo far depositare la pensione. grazie.

    • Anna ha detto:

      Se è una pensione italiana, nella maggior parte dei casi purtroppo no. Questo non è un limite della banca, ma sono molti i fondi pensioni italiani che si rifiutano di fare bonifici in Germania.

  38. Marino ha detto:

    Si possono avere due carte come il bancomat, una per mè e una per mia moglie, grazie.

    • Anna ha detto:

      Puó avere solo una carta Mastercard, il conto non puó essere intestato a più persone

      • daniele ha detto:

        ma se ho già un conto posso fare i pagamenti con app o apple pay e lasciare la carta alla mia compagna per fare la spesa al supermercato ?

        • Anna ha detto:

          Salve,
          certo, può usare Apple Pay per pagare e lasciare la carta alla sua compagna; a meno che al supermercato facciano storie perchè la carta non è a nome dell’acquirente (cosa che in Italia non mi è mai successa, ma all’estero può capitare). Le ricordo che il conto di N26 non può essere intestato a due persone, quindi la carta rimarrebbe a nome suo.

  39. Umberto ha detto:

    Buona sera,
    oggi ho ricevuto la carta ma volevo sapere se qualcuno ha già avuto problemi…mi spiego: verso le 20 di stasera metto € 9.27 di gasolio al distributore e mi vengono addebitati €101 !!! Cerco di telefonare al servizio clienti il cui disco dice di essere disponibile dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 21….secondo problema : Sky non accetta la mia n26 blackout perché dicono “non è convenzionata “!!!! Spero di risolvere domattina, sennò è proprio una delusione

    Grazie

    • Jenel Florea ha detto:

      A me è sucesso questo…ho provato a pagare sky la settimana scorsa..al primo tentativo mi dice che la transazione nn è andata a buon fine..riprovo..la stessa cosa. Dopo mi accorgo che sul conto della carta n26 sono stati pŕelevati tutti e due volte che ho provato…dopo una settimana sui movimenti risultano prelevati i soldi ma sul.estrato conto no.. il peggio che sky mi chiama che non ha ricevuto alcun pagamento..ed è passata una settimana..vorrei capire dove sono finiti i due importi di 161.78 ciascuno…

      • Anna ha detto:

        Salve Umberto, capisco il suo sconforto, ma sono sicura che la banca potrà risolvere quello che a me sembra un errore tecnico. Purtroppo noi non siamo in contatto diretto con il servizio clienti di N26, dato che siamo un sito indipendente. Ha provato a contattare il servizio clienti? Può chiamarli telefonicamente o iniziare una chat con un operatore tramite il suo online banking in orari d’ufficio. Sono sicura che la aiuteranno in fretta

    • Konni ha detto:

      se avevi scelto di fare pieno allora viene prenotato l’importo massimo di ca. EUR 101, dopo fanno il saldo e alla fine ti viene addebitato solo la ciffra giusta. E’ successo anche a me, per evitare invece di scegliere “pieno” potresti scegliere un importo fisso..

  40. DanieleFM ha detto:

    Buongiorno,

    ieri ho completato l’iter per ottenere la N26 Basic.
    Tutto è andato a buon fine, ora loggandomi trovo l’iban e il bic pronti per l’uso. Avevo già intenzione di effettuare un bonifico ma non trovo il numero della carta le 12 cifre che devo inserire sul mio iPhone per far funzionare l’ App Pay. in contactless. Sinceramente non capisco, rilasciano subito l’iban ma non il numero della carta,per cui il conto è inutilizzabile in contactless fino a quando non ti arriva la carta? Dove poi copierò le 12 cifre che mi serviranno appunto per utilizzare il telefono per i pagamenti.
    Se qualcuno può rispondermi.
    Grazie in anticipo.

    • Anna ha detto:

      Salve,
      Esatto, deve aspettare l’arrivo della carta prima di poter usare tutte le funzioni ad essa collegate, come i pagamenti. Puó tuttavia già ricaricare il conto con un bonifico

  41. Bruno Righetti ha detto:

    Buongiorno. Vorrei cortesemente sapere se è possibile accreditare la mia pensione tedesca sulla carta N 26 e se siche passi devo fare. Grazie.

    • Anna ha detto:

      Certo, non dovrebbero esserci problemi. Deve solo contattare il suo fondo pensionistico e comunicare i nuovi fati per il pagamento: ricdverà l’IBAN del conto subito dopk averlo aperto.

  42. Roberto ha detto:

    Buongiorno,
    Ho aperto il conto è fatto un bonifico in data 06/12. Ad oggi il bonifico non è stato ancora accreditato. Banca ordinante e N26 mi dicono entrambi di sentire l’altra banca.

    Avete esperienze recenti sulle tempistiche di accredito dei bonifico? C’e Qualche problema?

    Grazie,
    Roberto

    • Anna ha detto:

      Salve Roberto,
      Il denaro è giá stato scalato dalla sua banca ordinante? Io in genere ricevo i bonifici nell’arco di uno o due giorni con N26. L’unica spiegazione che mi viene in mente è che la banca ordinante abbia causato un ritardo del bonifico a causa del ponte dell’Immacolata. È riuscito a risolvere?

  43. Francesca ha detto:

    E’ da circa un mese che cerco invano di autenticarmi, a fronte del messaggio dell’ app sulla stabilità del mio segnale, mi scontro con l’impossibilità di completare la procedura in video chiamata. Ho provato anche con vari altri router ( anche di grosse aziende) ma con medesimo risultato, cioè zero. Peccato perché il prodotto è allettante ma la procedura evidentemente non è all’altezza.Non sarebbe il caso di cambiarla e renderla più appropriata al prodotto che è innovativo? Grazie.

    • Anna ha detto:

      Ció è molto strano; io stessa e miei conoscenti sono riusciti a completare l’autenticazione senza problemi, anche con segnali WiFi non perfetti. Ha provato a contattare la banca direttamente per verificare che non ci siano problemi tecnici legati al suo caso specifico?

  44. William Pogorzelski ha detto:

    Salve,
    Riguardo all’utilizzo minimo, sul sito c’è scritto che si applica solamente in Spagna e Francia, sicuri che valga anche in Italia?

    • Anna ha detto:

      I residenti in Italia non pagano la commissione di utilizzo minimo, parlo per esperienza personale. In oltre due anni di clientela con questa banca non ho mai pagato tale commissione (anche quando non usavo la carta per mesi). Poi nulla impedisce alla banca di cambiare questa disposizione in futuro, ma per ora nessuna commissione 🙂

  45. Marco ha detto:

    Buongiorno,
    vengono tracciati i prelievi come accade per un bancomat/carta italiana?

    • Anna ha detto:

      Scusi, non ho capito la domanda, intende chiedere se vengono tracciati dal fisco italiano? Al momento della registrazione è necessario comunicare il proprio codice fiscale, quindi temo di sì.

  46. Franco ha detto:

    Quando si utilizzano le carte con i numeri in rilievo viene chiesta una firma come per le carte di credito normali o un pin come un bancomat?

    • Anna ha detto:

      Ottima domanda. In passato con la N26 mi chiedevano sempre la firma, ma da circa un annetto, quindi da quando la carta, pur avendo le cifre in rilievo, riporta la dicitura “debit” , ho sempre dovuto inserire il PIN.

  47. Fra ha detto:

    Salve, sapete dirmi se ora è possibile aprire un conto N26 base con la carta d’identità normale, cioè non elettronica?
    Inoltre, essendo residente in Italia, potrei richiedere che mi venga inviata in Spagna?

    Grazie.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno Francesco
      purtroppo serve il passaporto o un documento elettronico, la tradizionale carta di identità in carta non viene accettata. La carta di debito viene inviata all’indirizzo di residenza indicato, potrebbe farsela inviare in Spagna da un parente magari? Può aspettare ad attivare la carta finchè la riceve, quindi anche in caso di intercettazione durante la spedizione postale non succederebbe nulla ai suoi fondi.

  48. Savina ha detto:

    Buongiorno,
    la mia carta è già stata clonata diverse volte. Ma sono sempre stata rimborsata prontamente dalla mia banca.
    N26 come si comporta in questi casi?
    Grazie!

    • Anna ha detto:

      Salve Savina,
      capisco l’ansia di ritrovarsi una carta clonata, anche a me è capitato e devo ammettere che la mia banca italiana in tale situazione non ha tanto prontamente restituito i fondi, ma ci sono voluti diversi mesi e molte lamentele. N26, essendo una banca tedesca a tutti gli effetti, si comporta similmente a quelle italiane e quando stabilisce che la carta è stata effettivamente clonata, restituisce il denaro. Per evitare questo spiecevole inconveniente c’è inoltre la possibilità di bloccare e sbloccare la carta N26 tutte le volte che si vuole. Io in genere la tengo bloccata e la sblocco velocemente nell’app solo quando serve, così il rischio clonazione è quasi nullo 🙂

  49. Fabio ha detto:

    Salve,chiedo in informazione, per le varie carte che mi occorrono per esempio bonus bebè e altre rimborso , mi chiedono sempre la giacenza media dell anno precedente, per la posta io vado lì e me La danno, con N26 invece come funziona?

    • Anna ha detto:

      La N26 offre estratti conto, statistiche e documenti relativi alla giacenza direttamente scaricabili o visionabili sull’app. La domanda che mi pongo è, i vari enti che emettono i rimborsi di cui ha parlato accettano banche tedesche come riferimento?

  50. Mario ha detto:

    Posso effettuare una ricarica attraverso paypal?

    • Anna ha detto:

      Dovrebbe collegare la carta ad un conto paypal tedesco, con quello italiano non funziona

      • Adrian ha detto:

        Mi permetto di dire che ad oggi, febbraio 2019, ho regolarmente collegato la mia N26 al mio conto Paypal.
        Ho bonificato somme dal conto Paypal a N26 senza problemi

        • Anna ha detto:

          Perfetto, allora è finalmente possibile fare così.
          La ringrazio per aver così gentilmente condiviso questa informazione che sicuramente servirà a molti

  51. Konni ha detto:

    ma é vero che bisogna usare la carta 3 volte altrimenti vengono adebitate EUR 8 ogni 3 mesi ? c’é scritto nei commenti sopra ma non trovo niente sul sito N26, lì leggo solo gratis…

  52. Barbara ha detto:

    Buongiorno, volevo capire la differenza tra la carta business e la carta black, grazie

  53. sara ha detto:

    è possibile aprire un conto cointestato?

  54. Max ha detto:

    Salve,
    sapete dirmi qual’è il limite di denaro che posso bonificare (per singola operazione) da conto n26 su altri conti?
    Grazie.

  55. Riccardo ha detto:

    Salve,
    una domanda semplice sulla carta di credito, l’ho appena ricevuta, molto bella davvero! Ma mi e’ venuto un dubbio, va firmata sul retro?
    Grazie mille in anticipo per la risposta!

  56. Valeria ha detto:

    Un mio amico mi ha detto che dopo 3 prelievi al mese in Germania, i prelievi non sono più gratuiti. E’ vero?

  57. Lorenzo ha detto:

    Con N26 si possono pagare gli F24? grazie

    • Anna ha detto:

      Con N26 si può pagare qualsiasi ente in Italia o nel mondo ch accetti bonifici bancari da conti tedeschi. La carta funziona anche per pagare le imposte, tuttavia credo che lo stato italiano accetti pagamenti solo da banche convenzionate, quindi italiane (per complicare un po’ la vita). La risposta temo sia no

  58. gianluca ha detto:

    ciao, volevo sapere se con il conto N26 una volta aperto posso fare investimenti, in particolare comprare ETF. Grazie.

    • Anna ha detto:

      Sì, con N26 è possibile fare investimenti e gestirli direttamente tramite l’app. Può scegliere tra tre diversi “piani” di investimento, ognuno composto di 5 fondi. Questi tre piani sono preselezionati e vengono gestiti in automatico dai partner della banca.

  59. Romolo ha detto:

    Salve , vorrei sapere se il conto N26 è aggredibile da parte di istituti di credito italiani e dal fisco italiano, grazie.

    • Anna ha detto:

      L’ipotesi non è da escludere. Ormai le banche di molti paesi del mondo condividono informazioni sui loro clienti con il fisco dei paesi in cui i clienti risiedono, specialmente in Unione Europea. L’agenzia delle entrate italiana verrebbe a sapere del suo conto anche se non dichiarato e quindi non è da escludere una collaborazione fra autorità tedesche ed italiane.

  60. francesco ha detto:

    Salve, è possibile versare assegni sul conto N26? Grazie

  61. Nicola ha detto:

    Salve, la carta che fanno con il conto base per persone fisiche ha i numeri in rilievo?
    Avendo i numeri in rilievo si può usare per prenotare hotel, voli o fare contratti con compagnie telefoniche tipo Tre con telefono?
    Devo depositare una cifra minima per l’apertura del conto o posso depositare solo all’occorrenza come se fosse un conto secondario?

    Grazie mille in anticipo

    • Anna ha detto:

      Salve,
      sì, la carta base per persone fisiche è una carta di debito con numeri e nome dell’intestatario in rilievo. Io l’ho sempre usata per fare prenotazioni online di alberghi, voli e acquisti vari. L’ho anche usata più volte per noleggiare auto, anche se non tutti i noleggiatori accettano carte di debito (si deve quindi cercare un offerente che le accetta, di solito Europcar ed Alamo non fanno storie). Può usare il conto come conto secondario e non deve versare importi puntuali ogni mese. L’unico dubbio che mi rimane è se Tre, o altre società telefoniche, accettano la N26 come forma di pagamento. So che alcune società italiane (tra cui anche Paypal Italia) non accettano carte straniere, quindi forse dovrebbe chiedere alla Tre direttamente quale è la sua politica in merito.

  62. Matteo ha detto:

    Buonasera, ho aperto da poco un n26 ma non trovo positività.. Ne il mio datore di lavoro ne la mia banca attuale (unicredit) mi autorizza a fare un bonifico su n26????!!!! Percui??????? Aspetto Vs

    • Anna ha detto:

      Salve Matteo,
      la carta N26 è in grado di ricevere bonifici da tutta l’area SEPA senza problemi. Può essere che il suo datore di lavoro si rifiuti di versarle il denaro su questa carta perchè straniera (quindi una cosa in più da dichiarare, un maggiore macello burocratico per il datore di lavoro), ma questo è un limite posto dal suo capo/ditta, non dalla carta stessa. Mi sorprende che non sia riuscito a fare un bonifico da Unicredit a N26, dato che io non ho mai avuto problemi a versare soldi sulla carta dal mio conto italiano. Forse ha dei limiti sul suo conto Unicredit che non permettono bonifici all’estero? Se non dovesse riuscire a risolvere la questione, può rivolgersi direttamente alla sua filiale Unicredit per chiedere chiarimenti.

  63. Nikola ha detto:

    Salve,

    Io ricevo bonifici e poi prelevo tutto per poterli usare e spedire alla mia famiglia. Ho provato a prelevare 2300 e poi 200, ma hanno bloccato la carta. Ho telefonato e l’ho fatta sbloccare. Per due giorni ok con i prelievi di 2500 al giorno, mentre oggi che è sabato non mi fa prelevare di nuovo. C’è un limite settimanale di prelievo? Non si può prelevare sempre se no bloccano la carta di nuovo? Grazie

    • Anna ha detto:

      Salve Nikola,
      Il limite giornaliero é 2500, mentre quello mensile è 20000. Tuttavia deve aggiustare il limite giornaliero anche nella app e sbloccare la carta, perchè se per errore la imposta su, ad esempio, 1000 euro, allora quello sarà il nuovo limite giornaliero. Se i problemi dovessero persistere anche dopo aver impostato il limite nella app, le consiglio di rivolgersi direttamente alla banca.

  64. Darjo ha detto:

    Sono cittadino serbo, ma lavoro in Italia. Non sono qui residente. osso chiedere la carta N26?

  65. Federico ha detto:

    Buongiorno,sono residente in Germania e ho di recente aperto un conto corrente N26. La carta Mastercard debit che ho appena ricevuto prevede il pagamento di interessi relativi alle operazioni? Può essere usata in Germania come EC Karte? Dove posso reperire il mio numero di conto corrente e il cosiddetto Branch Code?
    Grazie!

    • Anna ha detto:

      La carta non prevede commissioni per pagamenti con carta e non ci sono interessi. Puó usarla per pagamenti e prelievi. Puó trovare il BIC e l’IBAN sul suo online banking o nella app che ha scaricato per aprire il conto 🙂

  66. Domenico Ronga ha detto:

    Come si fa a chiudere il conto con n26? Grazie

    • Anna ha detto:

      Può contattare il loro servizio clienti per chiedere istruzioni o mandare direttamente una E-mail o una lettera (a questo indirizzo N26 Bank GmbH, Klosterstraße 62, 10179 Berlin ) dichiarando le sue intenzioni. Si ricordi di svuotare il credito o bonificare i fondi rimanenti su un altro conto.

  67. fabio ha detto:

    lavoro per una compagnia di crociera americana.e’ possibile accreditare lo stipendio in dollari da parte della compagnia?si pagano commissioni nel ricevere bonifici in valuta diversa dalla ,euro?grazie

  68. Simona ha detto:

    La carta ha i numeri in rilievo? È accettata per il noleggio auto?

    • Anna ha detto:

      Salve,
      La carta ha i numeri in rilievo, ma è comunque una carta di debito. Ormai molti noleggiatori accettano anche questo tipo di carta per i pagamenti, ma ci sono varie limitazioni a seconda dell’azienda ed il paese. Io l’ho usata varie volte per i noleggi di auto in tutto il mondo, solo nel 20% dei casi circa non è stata accettata.

  69. vito massimo settanni ha detto:

    attenzione ! io ho la carta black da circa 4 mesi e prima avevo la carta normale ho fatto parecchie transazioni comprando prodotti online e devo dire che la carta funziona bene ,anche il pagamento nei negozi e ristoranti ..purtroppo devo dire che mi sono fidato troppo .sto vivendo una situazione di stress per causa di questa banca un bonifico di pagamento di un appartamento con relativo mutuo da parte del nuovo proprietario e’ stato fatto il giorno 19 marzo e attualmente ancora nn ho ricevuto l’accredito del totale ,nonostante abbia constatato dalla banca intesa da dove sia partito il bonifico sepa,che il cash sia disponibile dal il 21 marzo ,attenzione a bonifici molto alti . non consiglio di fare transazioni alte .

  70. Alex ha detto:

    Salve la carta black ha veramente i numeri in rilievo? dalle foto su internet non sembra, sembrano solo stampati in bianco…

  71. walter ha detto:

    Salve, vorrei sapere se, una volta ottenuta la carta/conto N26, il sottoscritto dovesse per motivi lavorativi andare a risiedere all’estero (all’interno della comunità europea), potrei comunque mantenere il conto e continuare ad operare regolarmente o la società emittente andrebbe a recedere il contratto? grazie

  72. Nicola ha detto:

    Salve posso aprire un conto da residente in Tunisia?
    Grazie

  73. Francesca ha detto:

    Salve, è possibile associare un pos alla carta utilizzando il suo Iban?grazie

    • Anna ha detto:

      Se lei è residente in Italia ed usa un POS emesso in Italia credo che potrebbero esserci complicazioni, ma non ne sono sicura. Può provare a chiedere a chi le ha fornito il POS direttamente. Perchè poi non ci fa sapere l’esito della sua esperienza tramite i commenti per aiutare altri lettori che potrebbero avere la stessa domanda? Grazie

  74. Biagio ha detto:

    Salve in questi giorni ho aperto il conto n26 sto aspettando che mi arriva la carta per poi attivare volevo chiedere siccome tra circa sei mesi dovrei ricevere la pensione tedesca dalla Germania se posso farla accreditare direttamente sulla carta n26 se è si cosa devo fare,grazie

    • Anna ha detto:

      Salve,
      certo, non ci dovrebbero essere problemi per ricevere la pensione sulla carta N26, dato che è una banca tedesca a tutti gli effetti. Semplicemente indichi l’IBAN ed il BIC del suo nuovo conto (può trovarlo nella sua area clienti online o nella App) nei moduli che compilerà per il suo fondo pensione.

  75. Juan espinoza ha detto:

    Salve volevo sapere se io ho attivato il conto ma non ho ancora ricevuto la carta quindi non attiva, posso comunque chiedere la chiusura del conto solo facendo domanda? O devo per forza inviare una richiesta scritta?

    • Anna ha detto:

      Può entrare nella sua area clienti online anche se non ha ancora ricevuto la carta e contattare uno degli operatori della banca tramite chat per chiedere la chiusura del conto.

  76. Luigi ha detto:

    Ciao sono italiano sono iscritto n26
    Volevo sapere si deve dichiarare ogni anno????
    Dove si vede tutto i limiti
    Grazie

  77. gianni ha detto:

    salve, sono possessore di carta N26 normale. Quali commissioni pago per prelevare denaro all’estero?
    E’ vero che c’e un tipo di carta senza commissioni per prelevare contante all’ estero?
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Salve,
      ci sono commissioni solo per prelievi in zona extra euro, in quel caso paga il 1,8% dell’importo prelevato. Per i prelievi in Euro in tutta Europa ninte commissioni.

  78. Biagio ha detto:

    Salve vorrei anche sapere se con N26 posso fare acquisti online su ebay e su amazon grazie.

    • Anna ha detto:

      Certamente 🙂 Io la uso per acquisti online su amazon e siti vari, pagamenti all’estero e prelievi. La può usare in molte occasioni diverse

  79. Paolo ha detto:

    Il conto corrente n26 risulta nella anagrafe italiana e può essere pignorato?

    • Anna ha detto:

      Al momento dell’apertura del conto deve indicare il suo codice fiscale, quindi di sicuro non è un conto “segreto”. è opportuno dichiararlo.

  80. Diana Ticsa ha detto:

    buongorno la mia domanda è inerente al caricameto di una determinata somma sulla carta: facendo un bonifico sepa per la germania da c/c italaino BNL, quanto verrebbe a costare?

    • Anna ha detto:

      Salve, certo, può fare un bonifico dal suo conto corrente italiano. N26 non applica alcun costo per i bonifici in entrata, quindi le eventuali commissioni dipendono interamente dala sua banca BNL.

  81. Igor ha detto:

    Salve volevo chiedere se con la vostra carta di debito e possibile chiedere anche dei prestiti a finanziarie.

    • Anna ha detto:

      Salve,
      grazie per la domanda. Intanto ci teniamo a precisare che la carta non è “nostra”. Questo sito è un portale indipendente che cerca semplicemente di semplificare la vita finanziaria dei propri lettori tramite utili articoli e consigli, talvolta consigliando dei prodotti da noi testati. Detto questo, la N26 è una banca a tutti gli effetti, quindi può essere usata per ricevere prestiti e ripagarli.

  82. Marco ha detto:

    Ciao volevo sapere
    Ci sono ancora i costi di circa 10 euro in caso di inattività della carta?
    In caso, si può procedere alla disdetta del conto prima ancora di ricevere la carta?

  83. Biagio ha detto:

    Salve vorrei un po’ di informazioni riguardo la carta N26 anche se al momento ce qualche problema di poste ho aperto il conto il 4 aprile e fino ad oggi non ho ancora ricevuto nessuna card, comunque la prima domanda è visto che la carta N26 scade ogni 5 anni mettiamo che la mia sia prossima alla scadenza e avessi sul conto dei soldi come ci si deve comportare in questo caso? La seconda domanda è ammettiamo che inviano una nuova carta l’iban cambia con la nuova carta o resta uguale. Spero essere stato chiaro, sinceri saluti Biagio.

    • Anna ha detto:

      Strano, generalmente la carta impiega circa una settimana per essere spedita in Italia. Direi che se entro fine mese non arriva, le conviene contattare la banca per chiedere se loro hanno notizie o l’hanno effettivamente spedita (magari invece è stata persa dalla compagnia postale). Se fosse stata persa, dovrà richiederne una nuova. Alla scadenza della carta, la banca procederà ad inviarne una nuova, che ovviamente sarà collegata allo stesso conto con stesso Iban.

  84. Biagio ha detto:

    A proposito della carta da mail ricevuta in risposta alla mia mi è stato comunicato che se entro il 27 aprile non è ancora arrivata di telefonare al numero che mi hanno invitato, ciao.

  85. Albert ha detto:

    Buonasera, io dovro aprire un azienda nei prossimi mesi ma per adesso non ho conti correnti. Volevo sapere se posso aprire il conto e pagare le rate di uno smarphone con validita

    • Anna ha detto:

      Salve,
      potrebbe usare il conto per pagare le rate per uno smartphone tedesco (le ricordo che serve il passaporto per aprire il conto), ma non credo verrebbe accettato per pagare le rate in Italia.

  86. Jessie ha detto:

    Buonasera,
    Sto per iniziare a collaborare come freelancer per un azienda americana, i quali mi hanno richiesto l’iban + swift code (sapendo già che sono Italiana e presuppongono un IBAN italiano) ma non ho ancora attivato il conto N26, perché ho un dubbio sul ricevimento dei bonifici.
    Non esiste ancora la possibilità di avere un iban italiano, anche se l’Italia fa gia parte dei paesi presenti con N26?la mi paura e’ che vedendo un Iban con paese diverso dalla residenza, potrebbero anche decidere di non inviare più bonifici per non chiara trasparenza sulla nazionalità di residenza? Ed il pagamento tramite bonifico, deve avvenire solo in euro, giusto? Grazie mille.

    • Anna ha detto:

      Esatto, i bonifici devono avvenire solo in euro (altrimenti vengono respinti) e al momento è solamente disponibile l’IBAN tedesco. Per sicurezza potrebbe chiedere all’azienda americana cosa ne pensa o comunque informarli dell’IBAN tedesco.

  87. Daniele ha detto:

    Buonasera, io vorrei utilizzare la N26 proprio come mio conto principale, quindi ricevere lo stipendio pagare utenze e tutto quello che si fa con un conto normale, volevo capire se ci sono problemi con questo tipo di cose o se posso fidarmi tranquillamente, soprattutto per quanto riguarda l’addebito dello stipendio, e poi volevo sapere se è conveniente il black o no in confronto al basic, e sopratutto se passando al black dopo aver fatto il basic se cambiano il numero della carta e l’iban. Grazie

    • Anna ha detto:

      Se lei vive in Germania e riceve lo stipendio da un datore di lavoro tedesco e paga le sue utenze in Germania, allora può tranquillamente usare questa carta come conto principale. Se dovesse vivere in Italia, potrebbe esserci qualche complicazione in più, dato che molti datori di lavoro si rifiutano di versare lo stipendo su conti stranieri. N26 è una banca (tedesca) a tutti gli effetti, quindi è tutelato dalla legge come se aprisse un conto con una qualsiasi altra banca tedesca. Io uso il conto basic e mi trovo benissimo, soprattutto perchè è gratis. Il conto black è a pagamento e include vari tipi di assicurazione, di cui io però faccio volentieri a meno (o le acquisto sepaatamente per i fatti miei). Non consiglierei il conto Black per l’assicurazione in sè quindi, dato che spesso le assicurazioni legate alle carte di credito sono un po’ indisponenti ed è meglio stipularle direttamente con l’assicuratore. Può però tornare utile se viaggia spesso in aree extra SEPA, dato che pagando l’abbonamento mensile del conto Black (sui 6 euro al mese) non dovrà pagare commissioni di prelievo all’estero. Se si ritrova a prelevare più di 400 euro al mese in valuta extra euro può valere la pena aprire il conto black.

  88. Danilo ha detto:

    Buonasera volevo sapere se la carta N26 è pignorabile da parte di equitalia o comunque se la stessa equitalia e’ in grado di sapere dell’esistenza del rapporto bancario con N26
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Salve
      come ho già risposto ad altre domande simili, ormai l’idea di avere dei conti °segreti° all’estero è più un sogno che realtà, soprattutto in UE. Al momento dell’apertura del conto dovrà indicare il suo CF italiano, quindi non può escludere una collaborazione tra Equitalia e le autorità tedesche.

      • Diego ha detto:

        Salve,vorrei sapere se posso caricare n26 con una carta paypal di un amico

        • Anna ha detto:

          Il conto di N26 può essere caricato esclusivamente tramite bonifici da altri conti correnti o carte prepagate o in contanti presso alcuni negozi convenzionati, tramite la funzione CASH26

    • Aldo ha detto:

      Ho aperto n26 senza dare il mio codice fiscale. Solo questo fatto ti fa capire che è praticamente impossibile che il nostro fisco acceda a quel conto. Io avevo problemi con equitalia e ho tenuto diversi conti aperti in Italia e non sono mai arrivati a pignorare, figuriamoci se riescono a pignorare all’estero. Se hai problemi con equitalia devi scegliere banche che non hanno una sede fisica in Italia. L’ufficiale Giudiziario deve andare fisicamente in filiale per pignorare, la burocrazia italiana si da la zappa sui piedi da sola. Un periodo avevo un assegno circolare a sono andato a banca intesa a cambiarlo. Stranamente mi hanno detto che non era possibile cambiarlo. Un amico che in quella filiale ci lavorava mi ha avvisato che stavano prendendo tempo per permettere all’ufficiale giudiziario di fare le pratiche per il pignoramento. L’indomani sono andato in filiale e ho detto al direttore di cambiarmi l’assegno, non ha voluto cambiarmelo e ho chiamato la Polizia. A quel punto con la polizia in banca non hanno potuto fare altro che cambiarmi l’assegno. Non riescono a vedere i conti Italiani figuriamo quelli esteri.

      • Anna ha detto:

        La ringrazio per aver condiviso con noi la sua esperienza. Ci tengo solo a precisare che a me il codice fiscale è stato chiesto da N26 in un secondo momento, quindi il fatto che non venga chiesto all’apertura del conto non vuol dire che non verrà mai chiesto.

  89. Dace ha detto:

    Ma per metere su i soldi si puoi fare il bonifico normali in qualsiasi banca ??

  90. Corrado ha detto:

    Salve, vorrei avere un chiarimento.
    Sono un cittadino italiano e risiedo in Italia.
    Nel caso aprissi un conto corrente con N26, questo conto avrebbe un IBAN italiano o tedesco? Risulterebbe essere un conto italiano o estero?
    E nell’assurdo e remoto caso in cui l’Italia dovesse uscire dall’Euro, i miei soldi depositati nel conto N26 rimarrebbero Euro o verrebbero convertiti nella nuova Lira Italiana?!
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Salve,
      il conto N26 è tedesco a tutti gli effetti, anche per chi risiede in Italia, come dimostra l’IBAN tedesco. Nel caso l’Italia uscisse dall’euro, il conto rimarrebbe comunque in euro, dato che la banca è estera. Il che potrebbe essere alquanto pratico, perchè permetterebbe di continuare a fare pagamenti in Europa in euro (mente le transazioni in Italia verrebbero convertite in lire con un tasso di cambio onesto). N26 non esiste in altre valute, infatti il conto non è ottenibile in paesi come la Polonia o la Svizzera, dove si usa una moneta diversa. Rimane quindi da vedere se la banca sarebbe disposta ad aprire un conto in lire per i clienti italiani già presenti, o se i trovasse costretta a chiudere i loro conti. Questo purtroppo non è prevedibile. In linea di massima, io mi sento abbastanza sicura con il mio conto N26.

    • Ben ha detto:

      Buona sera, perche l’inserimento del codice fiscale durante l’ iscrizione, e’ facoltativo? Lei in precedenza risponde, che e’ obbligatorio.

  91. Luca ha detto:

    Salve ma e una carta di credito o debito? Come funziona io o gia carte di credito….quando ti arriva a dei soldi sopra puoi usarla o e una carta che se metti i soldi li hai e se nn li metti non hai niente

    • Anna ha detto:

      Come ho risposto ad alcuni commenti precedenti, la carta è di debito, quindi se non sono presenti soldi sul conto, non è possibile effettuare transazioni (la banca non “anticipa” soldi e non fa credito, perlomeno per il conto basic). Eventualmente esiste la possibilità di accordarsi con la banca per un fido bancario tramite l’app.

  92. Sharon Intrieri ha detto:

    Salve, a giorni dovrebbe arrivate la carta per l apertura del mio nuovo conto, vorrei sapere se dando l IBAN tedesco si riscontrano problemi per quanto riguarda l accredito dello stipendio

    • Anna ha detto:

      Salve,
      la sua è un’ottima domanda, perchè solleva un problema delicato. No, in teoria non dovrebbero esserci problemi, perchè esiste una normativa europea apposta. Nella realtà dei fatti però, c’è chi ancora si rifiuta di mandare bonifici o accreditare stipendi a conti non italiani ma dell’area SEPA, il che è a tutti gli effetti illegale. Quindi se il suo datore di lavoro si rifiutasse di accreditarle i soldi sul conto tedesco, lei avrebbe tutti i diritti di rivolgersi alle autorità. La rimando all’articolo ufficiale della banca circa questo tema: https://support.n26.com/read/000001413?locale=it

  93. Enrico ha detto:

    Buongiorno, se aprissi un conto e poi l’Italia uscisse dall’Euro, sarei ancora in grado di prelevare contanti o effettuare bonifici verso l’Italia?

    • Anna ha detto:

      Salve, può fare o farsi fare un bonifico da un qualsiasi conto bancario oppure caricarla con contanti presso alcuni negozi convenzionati, in tal caso dovrebbe usare la funzione CASH26 e portare con sè il telefono con l’appliazione. Alcuni dei negozi convenzionati sono REWE, Penny, real, Budni, Ludwig, Eckert, ON, Adam’s e Barbarino. Può depositare fino a 100 euro gratuitamente.

  94. Felice ha detto:

    Vorrei delle informazioni generali e vorrei essere in regola con tutte le regole fiscali italiane e tedesche.
    Se ho compreso bene N26 è una banca tedesca, per cui la cifra che si deposita sul conto N26 deve essere indicata nella dichiarazione 730 nella sezione RW.
    Vorrei sapere se N26 ha anche un conto deposito e quale è poi il trattamento fiscale sugli eventuali interessi, ovvero se si pagano le tasse in Germania o in Italia dove risiedo.
    Grazie.

    • Anna ha detto:

      Salve,
      esatto, N26 è una banca tedesca, quindi anche l’IBAN è tedesco. La somma deve essere indicata nella sua dichiarazione dei redditi solo qualora l’importo totale sul conto estero super i quindicimila euro: l’obbligo di monitoraggio non sussiste per i depositi e conti correnti bancari costituiti all’estero il cui valore massimo complessivo raggiunto nel corso del periodo d’imposta non sia superiore a 15.000 euro (art. 2 della legge n. 186 del 2014); resta fermo l’obbligo di compilazione del quadro laddove sia dovuta l’IVA.
      Per i clienti residenti in Italia al momento non è disponibile un conto deposito o di risparmio.

  95. daniele ha detto:

    buongiorno ,
    io ho fatto una n26 a mio nome : volevo sapere se potevo condividere il conto con la mia compagna nel senso che io la usa per fare i pagamenti via app o apple pay e lei usa la carta fisica ad esempio per pagare la spesa al supermercato

    • Anna ha detto:

      Salve,
      certo, può usare Apple Pay per pagare e lasciare la carta alla sua compagna; a meno che al supermercato facciano storie perchè la carta non è a nome dell’acquirente (cosa che in Italia non mi è mai successa, ma all’estero può capitare). Le ricordo che il conto di N26 non può essere intestato a due persone, quindi la carta rimarrebbe a nome suo.

  96. Antonio ha detto:

    Possiedo un appartamento che affitto 3 o 4 volte all’anno ad ospiti tedeschi, per 1 o 2 settimane.
    Posso indicare l’IBAN di N26 per i bonifici che questi fanno all’atto della prenotazione? Trattandosi di bonifici fatti da terzi, altre banche rendono disponibile il denaro solo dopo 14 giorni, oltre che chiedere documentazioni tali da vanificare qualsiasi vantaggio. N26 come si comporta in materia?

    • Anna ha detto:

      Può usare N26. Dovrà solo indicare il nome del conto, l’IBAN ed il BIC per ricevere i pagamenti, a patto che siano in euro zona SEPA (con dei clienti tedeschi, quindi, nessun problema).

  97. Matteo ha detto:

    Sale, n26 va registrato come conto corrente estero nella dichiarazione redditi?

    • Anna ha detto:

      Se i fondi sul suo conto N26 superano i 15.000 euro (o la somma con altri conti esteri) è tenuto a dichiararlo.

      • Corrado ha detto:

        Ma non essendoci alcun tasso d’interesse con N26, lo Stato Italiano mi applica qualche imposta anche per il semplice fatto di aver parcheggiato denaro in un conto estero?

        • Anna ha detto:

          La legge stabilisce che se il valore medio di giacenza annuo risultante dagli estratti conto e dai libretti non è superiore a 5.000 euro, allora non dovrà nemmeno pagare la classica imposta di 32 euro e rotti. Tuttavia, il quadro RW va compilato solo se si superano, anche solo per un giorno, i 15.000 euro sul conto estero, quindi può evitare di dichiararlo e di pagare le imposte se l’importo è inferiore.

  98. Emilia ha detto:

    Posso associare 2 diversi smartphone contemporaneamente al mio conto N26?

  99. Marco ha detto:

    Salve,
    tramite l’APP o il browser del computer posso compilare e pagare modelli F24 (per il conto Business) come riesco attualmente con Banca Intesa?

    • Anna ha detto:

      No, essendo un conto estero non è possibile.

      • franco ha detto:

        buongiorno
        ho appena contattato un operatore a cui chiedevo se fosse possibile pagare modelli 24 con il conto N26 e lui mi ha detto di si.
        Questa condizione per me è indispensabile prima di aprire il conto.
        Può confermarmi o meno la possibilità?
        Grazie

  100. stefano giudici ha detto:

    Salve mi hanno fatto un bonifico dalla svizzera perchè lavoro qui ma vivo a como, il bonifico arriverá?

    • Anna ha detto:

      Il bonifico arriverà solo se è stato inviato in Euro. Se fosse in franchi svizzeri, verrà rifiutato (N26 è disponibile solo in Euro per il momento).

  101. Alex ha detto:

    Vorrei aprire un conto N26 nei prossimi giorni. Poichè dovrò ricevere un bonifico la prossima settimana, mi chiedo se una volta effettuata l’apertura del conto, è immediatamente attivo e pronto a ricevere bonifici. Ho letto in altri post che i tempi a qualcuno sono stati un pò lunghi…

    • Anna ha detto:

      Sì, una volta che il conto è aperto riceverà il suo IBAN, da usare per ricevere bonifici. I tempi non dipendono solo da N26, ma anche dalla banca da cui parte il bonifico. La carta, invece, non sarà attiva fino a quando non l’avrà ricevuta ed attivata.

  102. Mauro ha detto:

    Sul conto si può versare solo tramite bonifico o anche per contanti tramite un atm?

    • Anna ha detto:

      Anche tramite contanti, ma non presso gli ATM. Chi vive in Germania, sede del conto, può farsi caricare i soldi sul conto in varie catene di supermercati, ma dall’Italia l’unica opzione è il bonifico.

  103. Daniele ha detto:

    Domanda: è possibile avere 2 carte per lo stesso conto, una per me e una per la mia compagna?

  104. Arthur ha detto:

    Quali sono i limiti di utilizzo della carta base per chi si reca in vacanza in Grecia ?

  105. Alessandro ha detto:

    La carta è caricabile con contanti?

    • Anna ha detto:

      Come già risposto nei commenti precedenti, la carta è caricabile tramite contanti SOLO in Germania in alcuni supermercati convenzionati, non in Italia.

  106. Riccardo ha detto:

    Buongiorno, dovrei versare dei soldi sulla carta N26 di una persona. Non essendo cliente della suddetta, dovro farlo tramite bonifico tramite la mia banca. Tempistiche di accredito dell’importo?
    E quali dati mi servono per il bonifico? IBAN, bic…poi?

    • Anna ha detto:

      buongiorno,
      servono solo IBAN, BIC e nome dell’intestatario del conto. Il bonifico dovrebbe arrivare nel giro di tre giorni lavorativi circa.

  107. federico zia ha detto:

    buongiorno, avendo in Italia dei contenziosi assurdi con equitalia volevo chiedere se il contoè tutelato da pignoramenti ed è visibile dall’italia

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      il conto è visibile dall’Italia e nella peggiore delle ipotesi temo sia anche pignorabile, ma non è un’opzione, diciamo, “comoda” per Equitalia, dato che dovrebbe tirare in ballo anche le autorità tedesche, quindi i suoi soldi sono sicuramente più al sicuro lì che in Italia.

  108. gio ha detto:

    per cortesia vorrei sapere se la ricezione di un bonifico e di un giorno lavorativo come le altre o di piu giorni

    • Anna ha detto:

      Se il bonifico arriva dall’estero mi sembra possa volerci anche qualche giorno in più.

      • Donato ha detto:

        In area Sepa il bonifico è uguale , italia verso italia o italia verso germania (ma anche malta) è sempre un giorno, anche se non è garantito. Aggiungo ci mancherebbe altro, tutto telematico, e continuo ad aggiungere in Asia sono immediati al secondo così che vengono utilizzati per i pagamenti. E termino, inviare soldi oltre oceano da N26 (grazie alla partnership con transfertwise) richiede un solo giorno. Solo in italia mi è capitato di andare oltre.

  109. daniele ha detto:

    salve , ho aperto un n26 e devo dire che è veramente rivoluzionario sia perchè è gratis e sia il modo e la velocità di come si può aprire . complimenti a n26 , aggiungo che ho aperto il conto n26 con carta d’itentita cartacea . sono italiano e rirsiedo in italia.

    • Anna ha detto:

      La ringraziamo moltissimo per questo aggiornamento! Per gli altri utenti è sicuramente utile sapere che ora viene accettata anche la carta d’identità cartacea 🙂

  110. Roberto ha detto:

    E possibile caricare la carta o meglio il conto N26
    anche con Paypal?
    o solo con bonifici SEPA?
    Grazie

  111. Marigio ha detto:

    Buongiorno
    Mia figlia si recherà in Cina e ha la N26 Black
    Io farò bonifici dall’Italia in euro
    Potrebbero esserci problemi?nn dovrebbe pagare commissioni , giusto, quota prelevasse in valuta locale.. giusto??
    Per L assicurazione sanitaria compresa nel pacchetto può aggiornarmi??

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      dato che questo sito non è direttamente collegato a N26, le consiglio di contattare direttamente il loro servizio clienti, anche tramite chat, per avere informazioni sull’assicurazione. Sua figlia potrà prelevare tranquillamente in valuta locale con la sua carta MasterCard, non ci sono commissioni per i pagamenti diretti con carta, mentre per i prelievi c’è la commissione del 1,7%.

  112. Daniel ha detto:

    Salve Anna si puo prelevare in argentina o fare un bonicio a favore di un’altra persona che abita in argentina che porcentuale devo pagare? Ringrazio per la sua risposta.

  113. Giulio ha detto:

    Salve, é possibile aprire un conto cointestato?
    Grazie.

  114. sonia gottardi ha detto:

    Buon giorno, sono Sonia e vivo in Italia. ho ricevuto oggi la carta n26 basic. devo ricaricarla e come ho letto sopra lo posso fare solo tramite bonifico. io non ho un c/c bancario quindi la mia domanda è questa: posso recarmi in una qualsiasi banca e ricaricarla? devo portare l’Iban o basta il numero della carta? grazie in anticipo per la risposta

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      non serve per forza un c/c, anche una prepagata con funzionalità di online banking può essere usata per fare il bonifico. Altrimenti sì, deve recarsi in banca con il codice IBAN ed il BIC. Potrebbero richiedere delle commissioni per l’operazione, variabili in base alla banca da cui si reca.

  115. Fab974 ha detto:

    Buongiorno,
    ho eseguito ieri la procedura di apertura conto e di registrazione.
    A fine procedura sullo smartphone è stato visualizzato un messaggio che diceva che entro un giorno il conto sarebbe stato aperto dopo verifica della mia identità e avrei ricevuta una email.
    Non ho ancora ricevuto nessuna comunicazione, ma provando ad accedere al conto, questo sembrerebbe già attivo ed è già visibile il mio codice IBAN.
    Unico dubbio è il fatto da app mi dice che i dati di spedizione della carta possono essere reperiti nell’email dell’ordine che non ho però ricevuto…
    Ho sbagliato forse ad accedere alla app prima del ricevimento della email?

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      no, non ha assolutamente sbagliato ad accedere all’app prima di ricevere la mail, anche io avevo fatto così e non era successo nulla di grave, tranquillo 😉 Magari ci stanno mettendo un pochino più del solito ad elaborare le richieste, se ancora non ha ricevuto nulla, provi a contattare il servizio clienti.

  116. Nicco ha detto:

    Buongiorno,

    Vorrei sapere essendo N26 un conto Estero, c’è tracciabilità dei bonifi da parte dello Stato Italiano.

    Per es,Bonifico estero su estero, non è tracciato dallo stato Italiano?

  117. Pol ha detto:

    Salve su N26 se bonifico in euro da area extrasepa, centroamerica, cosa succede, sono residente la, e domiciliato in italia

  118. aristodemo ha detto:

    ciao sono un pensionato posso ricevere accredito pensione grazie

  119. Walter ha detto:

    Salve,
    Sono residente in Uk ed ho aperto il conto in Irlanda.
    Ho inserito il NIN inglese anziché il cod fisc italiano.
    Il fisco può controllare i miei movimenti lo stesso?
    Ah ho registrato il num tel italiano.
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Se lei è residente in UK dubito che il fisco italiano possa interessarsi alla sua situazione e dunque pignorarle il conto, ma per averne la certezza è opportuno contattare che è familiare con le procedure del fisco italiano, o un commercialista.

  120. Benedetto ha detto:

    Buongiorno, confermo che anche la carta d’identita cartecea è accettata, l’abbiamo richiesta sia io che mia moglie, difatti ha proprio una procedura che ti chiede di fotografare prima la parte interna sinistra, poi la destra e poi per intero il retro.

  121. Michela ha detto:

    Buonasera,
    sarei interessata ad aprire un conto N26 in euro dall’Italia, per poi utilizzarlo in Inghilterra per qualche mese.
    Anche nell’UK sarà gratuito il prelievo? E soprattutto, a quanto ammonteranno le commissioni per il cambio valuta?
    Vi ringrazio in anticipo

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      ciò che lei vuole fare è sicuramente fattibile. N26 utilizza il cambio Mastercard esatto, c’è però una commissione del 1,7% per i prelievi in valuta estera.

  122. Simone ha detto:

    Buongiorno, non riesco a trovare informative. Sui costi dei bonifici e limiti giornalieri o mensili sempre inerente ai bonifici.

  123. Emiliano ha detto:

    Salve vorrei sapere se intanto che mi arriva la carta a casa è possibile trasferire già del denaro tramite bonifico sul conto appena aperto con N26?

  124. roberto ha detto:

    salve con questa carta posso mandare soldi alla mia ragazza sulla sua postepay ogni tanto? cioè si possono fare ricariche alle postepay?

  125. sossiodc ha detto:

    posso passare soldi cn paypal e metterli su n26?

  126. Lorenzo ha detto:

    Buongiorno io ho un conto N26 da un po’ di tempo.
    I miei nuovi datori di lavoro mi hanno richiesto il codice SIA ma N26 non lo fornisce.
    Ora dovrei aprire un conto “classico” ma vorrei evitare sapete fornirmi soluzioni o alternative?
    Grazie e buona giornata:)

    • Anna ha detto:

      Mi scusi, quindi ha già chiesto a N26 direttamente il suo codice SIA? Se loro non possono fornirglielo e nemmeno lo trova nei documenti scaricabili online (dovrebbe esserci la funzione per scaricare l’estratto conto nell’online banking), allora davvero non vedo altra possibilità oltre ad aprire un altro conto. Mi sembra davvero strano, comunque, che chiedendo al supporto clienti non siano stati in grado di fornirglielo… magari la persona con cui ha parlato non era tanto informata e può provare a ricontattarli?

  127. Luca ha detto:

    Salve, Ho aperto il conto n26 il 10 settembre. Procedura molto semplice con la carta d’identita’ cartacea e attesa di due giorni per l’apertura.
    Al momento pero’ dopo dieci giorni dall’attivazione la carta dalla Germania non e’ stata ancora spedita. In mail il supporto clienti mi aveva mandato subito il link per il tracciamento sul sito del corriere UPS, e questo e’ stato ottimo, ma da allora lo stesso corriere nella pagina del numero di spedizione a me diretta scrive che e’ stata prenotata e che sono in attesa della lettera per poterla spedire. Il supporto clienti di N26 e’ stato veloce nel rispondere con la chat da web, ma non molto esaustivo: hanno detto cortesemente di aspettare.
    Lei Anna sa se ultimamente anche altri nuovi clienti hanno avuto di questi ritardi?

    • Anna ha detto:

      Purtroppo non sono al corrente di ritardi simili. vedo che è passato un po’ di tempo da quando ha postato questo commento… è riuscito a risolvere?

  128. Luca ha detto:

    Ciao. Io ho aperto il conto n26, con l attivazione effettiva a partire dal 12 settembre. Però a tutt oggi la carta non è ancora stata spedita dalla Germania. Lo so perché la banca è stata ottima nel mandarmi subito il link del corriere UPS assieme alla notizia dell’ apertura del conto. Dal sito UPS ho potuto vedere che la spedizione risulta ordinata e che sono in attesa del plico.
    Qualcuno ha notizia di ritardi come il mio? Il servizio clienti contattato in chat mi ha solo cortesemente chiesto di attendere.
    E’ più che altro una curiosità la mia, non sono preoccupato. Tra l’ altro è tutto senza spese…

  129. Luca ha detto:

    Ciao. Io ho aperto il conto n26, con l attivazione effettiva a partire dal 12 settembre. Però a tutt oggi la carta non è ancora stata spedita dalla Germania. Lo so perché la banca è stata ottima nel mandarmi subito il link del corriere UPS assieme alla notizia dell’ apertura del conto. Dal sito UPS ho potuto vedere che la spedizione risulta ordinata e che sono in attesa del plico.
    Qualcuno ha notizia di ritardi come il mio? Il servizio clienti contattato in chat mi ha solo cortesemente chiesto di attendere.

    • Anna ha detto:

      Ho appena letto il commento di una persona che sta aspettando la carta da un paio di mesi, anche a lui il servizio clienti ha detto di attendere, ma se non sbaglio la carta era già stata spedita, quindi probabilmente si trattava di un problema postale. Ogni tanto possono esserci dei ritardi, ma in genere la carta viene spedita e arriva velocemente. Se la situazione persiste, le consiglio di ricontattare il servizio clienti.

  130. Paolo ha detto:

    ho inserito tutti i dati ma quando cerco di caricare la foto del passaporto l’applicazione si blocca e non posso continuare la richiesta.

    • Anna ha detto:

      Si tratta dunque di un problema tecnico legato all’app di N26 o al suo telefono in particolare…. penso che debba contattare il supporto tecnico della banca oppure provare a disinstallare l’app e reinstallarla per riprovare la procedura.

  131. Vick ha detto:

    E’ possibile domiciliare su un conto N26 gli addebiti della carta American Express? Come si autorizza l’addebito di un RID?

    • Anna ha detto:

      Purtroppo non sono al corrente di questa possibilità, le consiglio di contattare direttamente il servizio clienti N26. Se ha già un conto può usare la comoda chat nel suo online banking

  132. Rando ha detto:

    A titolo puramente informativo … ho richiesto la carta oltre due mesi fa ma ad oggi non ho ancora ricevuto nulla. Dopo un mese li ho contattati e mi hanno detto di aspettare ancora 15 giorni l’arrivo della fantomatica carta

    • Anna ha detto:

      Grazie per aver condiviso l’esperienza. Probabilmente si è trattato di un problema postale, se la carta è stata spedita. Conosco varie persone che l’hanno ricevuta nel giro di una settimana, purtroppo nel suo caso si tratta di un’eccezione. Spero che la riceva presto.

  133. Tagkiaferri ha detto:

    Se i fondi sono in Germania, chi provvede alle segnalazioni obbligatorie (x un italiano) all’ Uic?
    Se l’italia dovesse uscire dall’euro, i fondi depositati su N26 rimarrebbero denominati in euro?
    È possibile depositare titoli? (ETF, AZIONI ecc.)
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Salve,

      sì, i fondi rimarrebbero in euro. non sono a conoscenza della possibilità di depositare azioni al momento attuale, ma le consiglierei di chiedere direttamente alla banca, dato che magari con i nuovi conti si può. Deve dichiarare lei il suo conto.

  134. Maria ha detto:

    La sede del conto N26 anche se sottoscritto in Italia , è in Germania? Se malauguratamente in Italia succede come in Grecia dove non si prelevava più contanti rimango bloccato o avendo un conto N26 posso prelevare?

    • Anna ha detto:

      Il conto è tedesco a tutti gli effetti, quindi non soggetto a limitazioni. Potrebbe prelevare come se fosse un turista in Italia.

  135. stefano ha detto:

    buongiorno,se io avessi ad esempio 50000 euro su n26 e l’italia uscisse dall’euro,mi sembra di aver capito che il conto rimarrebbe in euro,perchè si tratta di una banca tedesca. tuttavia potrebbe succedere che n26 mi chiuda il conto?Quindi dovrei togliere rapidamente quellq somma con un bonifico?

    • Anna ha detto:

      Sì, il conto rimarrebbe senza dubbio in euro. Purtroppo non possiamo sapere cosa farebbe la banca se l’Italia uscisse dall’euro, comunque dubito che decida di chiudere i conti degli italiani.

      • Andrea ha detto:

        Buongiorno,
        alla voce prelievi del supporto n26 risulta la dicitura “limitazioni per la Grecia” (come tuttora previsto per i residenti in Grecia che prelevano dalle loro banche).
        A qualcuno risulta che esistano limitazioni per i prelievi effettuati da residenti in Grecia dal conto n26?
        Lo chiedo perché, nel caso di limitazioni imposte dal FMI e/o fuoriuscita dell’Italia dall’euro, si potrebbero avere stesse limitazioni in futuro per i residenti in Italia titolari di un conto n26.

        • Anna ha detto:

          Vediamo cosa risponderanno altri lettori, magari residenti in Grecia. Al momento, comunque, la fuoriuscita dell’Italia dall’euro non è un fatto, quindi possiamo solo “fasciarci la testa”, come si suol dire, ma è tutto un discorso basato sul “se”. 🙂

      • Giuseppe ha detto:

        In che senso chiudere i conti ? Di certo non possono prendersi le somme depositate ……

        • Anna ha detto:

          Certo che no. Nel caso che la banca decidesse di chiudere i conti, offrirebbe sicuramente varie opzioni ai suoi clienti per rendere loro il denaro. Comunque, le ricordo che queste sono tutte speculazioni, che stiamo parlando di eventi improbabili e che al momento nemmeno la banca – presumo – stia considerando seriamente. 🙂

    • Armando Piacente ha detto:

      Per aprire il conto 0 euro! E se poi volessi chiuderlo?

      • Anna ha detto:

        Si rivolge al servizio clienti e chiede la chiusura del conto. Dovrà pagare eventuali commissioni o spese arretrate, ma che io sappia non ci sono costi di chiusura del conto.

    • Donato ha detto:

      Mi sono perso una cosa: ma siamo vicini ad uscire dall’euro ? Perchè mi chiedo ma se si discuterà se farlo o meno, se si facesse il referendum e prima che questo accada di tempo per sapere cosa fare, non vi pare che ce ne sia a sufficienza ? Non credo sia un problema immediato o sbaglio ? Mi pare che siamo al mi fascio la testa oggi perchè non si sa mai tra qualche anno potrei cadere dalle scale con preavviso di molti mesi

  136. Peppe ha detto:

    Buonasera,vorrei saxe se devo dichiarare il conto n26 per il monitaraggio fiscale avendo su meno di 5000€ maavendo un altro conto estero su cui ho avuto piu di 15000? In caso affermativo’devo pagare due volte anche l’ivafe o solo per il conto che supera giacenza media di 5000? Grazie

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      se sui due conti esteri insieme nell’arco dell’anno fiscale ha avuto più dell’importo specificato nei commenti precedenti, allora dovrà dichiararlo. Le consiglio di rivolgersi al suo commercialista per informazioni più dettagliate, sicuramente è più aggiornato di noi 🙂

      • perla ha detto:

        Buongiorno ma sè una persona è disoccupata e non ha reddito deve dichiararlo al fisco questo conto se rimane come giacenza al di sotto dei € 5000?

        • Anna ha detto:

          No, per quanto ne sappia io, avendo fatto varie ricerche in merito ed avendone parlato con un commercialista, non c’è bisogno di dichiararlo in questo caso.

  137. Andrea ha detto:

    Nell’ambito delle informazioni di supportn26 alla voce “Qual è il limite massimo di spesa giornaliera?” compare la dicitura: “(Applicazione limitata in Grecia)”.
    Vi risultano attualmente limitazioni di prelievo per il conto n26 per i residenti in Grecia? (come tuttora previste per tutti i cittadini greci).
    Lo chiedo per sapere se, nel (malaugurato) caso di limiti imposti all’Italia dal Fondo Monetario Internazione e/o di fuoruscita dell’italia dall’euro, stessi limiti di utilizzo o blocco potrebbero essere imposti a titolari del conto n26 residenti in Italia.

  138. VINCENZO SARTORI ha detto:

    la conto N26 e’ soggetto a prelievi forzati o svalutazione in caso dell’uscita dal Euro..
    E possibile chiudere il conto quando si vuole
    ci sono penali in caso di chiusura???
    grazie

    • Anna ha detto:

      Sì, è possibile chiudere il conto in qualsiasi momento e per farlo si deve chattare con un operatore della banca. Sarà necessario prelevare tutto il denaro dal conto e pagare eventuali commissioni arretrate (per es. costi della spedizione della carta, se da poco se n’è chiesta una nuova). Per quanto riguarda un’eventuale uscita dell’Italia dall’euro, si tratta di speculazioni e non ci sono voci ufficiali in merito.

  139. Patrizia Genova ha detto:

    Buongiorno, scopro ora questa “pratica” possibilità ma sono piena di dubbi: 1) Chi sta dietro N26 e qual è il suo livello di affidabilità e solvibilità? 2) sarà possibile avere un contact center per poter interloquire in italiano per assistenza? 3) Non ho capito se ci sono limiti minimi/massimi di cifre per apertura o successive giacenze… 4) mi conferma che l’unico costo sia Ivafe e l’unica incombenza fiscale (salva temibile patrimoniale italiana) sia il quadro RW nella dichiarazione o mi è sfuggito qualcosa? 5) Lei pensa davvero che sia improbabile la chiusura forzata del conto in caso di uscita italiana dall’euro (cosa che vanificherebbe completamente l’obiettivo nel qual caso è meglio ritornare al classico conto in CHF? Grazie.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      N26 è una banca tedesca online a tutti gli effetti. Questo è il link al suo sito (che ora esiste anche in italiano), con tutte le informazioni su sicurezza, legalità, contatti e supporto diretto che lei sta cercando: https://n26.com/it-it. Nel caso dovesse contattare la banca in qualche modo, può chiedere di parlare o chattare con un operatore in italiano, ma le ricordo che le lingue preferenziali e sui cui deve fare affidamento sono il tedesco o l’inglese. Se non ha altri conti esteri e la giacenza media annua del conto sta sotto ai 5000 euro, allora può anche non dichiararlo. La questione, come può immaginare, è complessa, quindi in ogni caso di dubbio le consiglio di parlarne con il commercialista o dichiarare il conto. Al momento qualsiasi commento sull’uscita dall’euro dell’Italia è pura speculazione, quindi ognuno è libero di pensare quello che vuole in materia, dubito che la banca ci stia pensando al momento 🙂

  140. Giuseppe ha detto:

    Salve, se lo stato italiano decidesse di effettuare un prelievo forzoso sui conti correnti (stile Amato anni 90), potrebbe agire sul conto N26?

    In caso di uscita dall’euro, come potrei riaccedere ai miei fondi (potrei fare un bonifico Euro-NuovaLira?).

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      la ringrazio per il suo commento, ma si tratta di speculazioni, peraltro su eventi abbastanza improbabili, che non mi sento di fare e che, credo, nemmeno la banca stia attualmente considerando.

  141. Luca ha detto:

    Buongiorno

    Sto provando da giorni ad aprire un conto ma non riesco in nessun modo. Sono alla fase di verifica del documento, ho già provato 5 volte ma ricevo sempre lo stesso errore dicendo di riprovare con la verifica del documento. Qualcuno ha lo stesso problema ?

    • Anna ha detto:

      Posso chiedere con che tipologia di documento sta provando a fare la verifica? Rimaniamo in attesa per vedere se altri utenti hanno avuto un problema simile recentemente.

  142. Giorgio ha detto:

    Salve, vorrei sapere quali garanzie ci sono che il conto N26 non è aggredibile da parte di privati, grazie

  143. Barbara ha detto:

    Buongiorno io vorrei aprire un conto N26 ,quello che vorrei capire sè una persona che è disoccupata per cui non ha nessun reddito deve comunque dichiarare al fisco questo conto
    Grazie per le eventuali informazioni

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      diciamo che in linea di massima, se non ha altri conti esteri e la giacenza media sul conto N26 rimane sotto ai 5000 euro, allora non deve dichiararlo. Dato che il tema è più complesso di così. se ne vuole sapere di più le consiglio di rivolgersi ad un commercialista o dare un’occhiata ai commenti precedenti, di cui alcuni sono molto costruttivi.

  144. Patrizio ha detto:

    Buonasera, sono un commercialista ed un cliente italiano mi ha chiesto se può usare il codice IBAN della carta N26 appena aperta per ricevere il corrispettivo della compravendita di un immobile di sua proprietà per 1/3, per l’importo di € 70.000.
    il cliente può indicare nel suo atto notarile di compravendita di casa il codice iban N26 e ricevere appunto € 70.000 di corrispettivo tramite bonifico sepa in un unica soluzione sulla carta conto N26? grazie.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      la banca N26 non pone limiti sui bonifici in entrata, quindi non dovrebbero esserci problemi (ricordo che il bonifico deve essere in euro).

  145. Maurizio ha detto:

    Buongiorno, volevo sapere se è possibile aprire un conto N26 cointestato (a due persone fisiche).

    • Anna ha detto:

      Buongiorno, no, al momento ci sono solo conti individuali.

      • Marcello ha detto:

        Buona sera Anna , potei utilizzare N26 anche per accantonare piccole somme di denaro ?? In pratica vorrei sapere se potrei fare tutti i mesi dei bonifici e poi far tornare i soldi sul mio conto principale tutte le volte che avrò raggiunto una cifra da me prestabilita
        Grazie mille .

        • Anna ha detto:

          Certamente, è possibile. Può usare il conto N26 come “salvadanaio” o conto risparmio e depositarci ogni mese un importo a sua scelta. Le ricordo che il conto non frutta interessi, quindi si ritroverebbe con la somma totale degli importi versati, ma non ci guadagnerebbe con gli interessi.

  146. Vincenzo sartori ha detto:

    Buongiorno
    Con il cc N26 VIENE ALIMENTATO DA ME DALLA MIA ATTUALE BANCA ONLINE..
    X FAR RIENTRARE I MIEI SOLDI SULLA MIA BANCA ITALIANA BASTA UN NORMALE BONIFICO??
    GRAZIE.

    • Anna ha detto:

      Se lei volesse spostare i suoi soldi dal conto N26 ad un conto italiano, basta fare un semplice bonifico. Nel caso volesse anche chiudere definitivamente il conto, le consiglio di rivolgersi al servizio clienti della banca.

  147. Davide ha detto:

    Buonasera,
    io ho riscontrato un prolema nell’identificazione della mia carta d’identità cartacea; in quanto il nome nella facciata interna non risulta perfettamente leggibile.
    Sono andato in comune per farmene fare una nuova, questa volta elettronica, ma non potrò averla se non prima di un mese (tempi burocratici).
    Ho però uno scannerizzazione vecchia nella quale si legge bene, è possibile inviarla via mail a qualche operatore in modo tale da procedere efficaciemente senza dover aspettare tutto questo tempo
    ps ho già inviato una mail chiedendo se potessi inviare una foto della patente,senza però alcun riscontro.

    • Anna ha detto:

      Che io sappia, non sono accettate scannerizzazioni, ma il servizio clienti di N26 le darà sicuramente una risposta più precisa. Ci faccia sapere come va 🙂

  148. Sandro ha detto:

    Cosa si intende esattamente e come si calcola il valore medio di giacenza annuo?

    Grazie

    • Anna ha detto:

      La giacenza media annua si calcola dividendo la somma delle giacenze giornaliere presenti sul conto per 365 (ovverosia per un anno), a prescindere dal numero di giorni in cui il conto corrente sia stato effettivamente utilizzato.

  149. Ivan ha detto:

    Buonasera,
    è possibile aprire N26 intestandola a un’associazione no profit da me presieduta? Grazie.

  150. Utente01 ha detto:

    Ho trasferito i soldi da paypal online su carta n26. Ho pagato la tariffa di 1€ è giusto così? Poi i soldi che ho su carta come si controllano? Ho trasferito 10 euro e PayPal mi dice che ho trasferito 9 euro su carta: ti è stato addebitato l’importo di 9 euro e hai pagata la tariffa di 1€. Perché? Non ho capito me li ha trasferiti o no i soldi? Sull app n26 non mi dice nulla, il conto bancario è rimasto invariato; il conto bancario e il conto che ho su carta coincidono?

    • Anna ha detto:

      N26 non addebita commissioni per i bonifici in entrata, quindi presumo che l’euro addebitato sia stato preso da Paypal. Il numero del conto bancario di N26 lo trova nel suo online banking (o nella app) o sulla carta, è quella sequenza di numeri e lettere che inizia con DE…
      Se l’importo non fosse ancora arrivato le consiglio di contattare N26 tramite chat.

  151. Giuseppe ha detto:

    Ho trasferito i soldi da paypal online alla carta n26. Paypal mi dice che i soldi mi sono stati addebitati ma su n26 non mi dice niente,il conto è rimasto invariato.

  152. Mario Oliva ha detto:

    Chiedevo che era possibile su questa carta ricevere un bonifico che deve essere emesso con l’intestazione dell’azienda

    • Anna ha detto:

      Il conto di N26 può essere intestato solo a privati, quindi non ad aziende. Esiste un conto business, ma anche in quel caso l’intestazione è fattibile solo a nome di privati.

  153. Monya ha detto:

    Salve, io vorrei avere un’informazione.
    A gennaio mi trasferisco in Inghilterra per lavoro ma al momento non ho un conto corrente dove farmi accreditare lo stipendio e non voglio aprirne uno in Italia.
    Se aprissi un conto N26 poi è possibile ricevere lo stipendio dLondraLondra?

    • Anna ha detto:

      Salve,
      al momento il conto di N26 è solamente in euro, quindi se il suo datore di lavoro a Londra cercasse di farle un bonifico in sterline, i soldi verrebbero rifiutati (e dunque avrebbe poco senso aprire un conto con N26). Ha senso, invece, se il suo datore di lavoro è disposto a fare bonifici in euro o usare Transferwise come tramite per il bonifico. Altrimenti le consiglio di aprire un conto o una carta prepagata direttamente in Inghilterra.

  154. Rando ha detto:

    Sono ormai 3 mesi che ho aperto il conto (e ho fatto anche la sciocchezza di versare del denaro) ma la fantomatica carta non é mai arrivata. Mi rispondono di aspettare! Temo sia una grossa fregatura.

  155. Fabio ha detto:

    Buonasera, è possibile aprire un conto cointestato pur non essendo sposati?

  156. michele ha detto:

    buonasera, è possibile intestare il conto (e la carta) alla mia compagna e usare io apple pay per pagare?

    • Anna ha detto:

      Questa è un’ottima domanda che nessuno ci ha mai posto 🙂 La risposta è che non lo so per certo, ma non vedo perchè non dovrebbe essere possibile, a meno che con Apple Pay non sia permesso inserire carte che sono intestate a qualcun’altro – non avendo un Iphone, non conosco le condizioni precise della Apple. Però può provarci e farci sapere come va, così anche altri lettori possono beneficiare della sua esperienza. 🙂

  157. domenico ha detto:

    Salve purtroppo in tanti come me in Italia si trovano con conto e cartan26 bloccati.Non rispondono alla mail, alle raccomandate e alla chat si lasciano dopo che tu fai qualche domanda. Perche’succede questo e come e’possibile intervenire per riavere i propri fondi bloccati?Spero aiutate me e molti altri nelle mie identiche condizioni.Grazie.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      questa cosa mi è nuova, non avevo mai sentito nessuno raccontare un caso simile. Conosco molte persone che usano N26 in Italia senza problemi, io una tra di loro, ed ogni volta che ho contattato il servizio clienti ho ricevuto risposte risolutive e veloci.
      La sua carta è bloccata nel senso che non le permette di fare pagamenti? Anche se prova a sbloccarla via app non succede nulla? La sua carta è mai stata attiva o non è mai riuscito ad usarla da quando l’ha ricevuta? é difficile cercare di aiutarla senza sapere di più sulla situazione, potrebbe fornirci qualche informazione in più, ovviamente senza inserire informazioni personali in questo tipo di conversazione, dato che in tanti possono leggerci? Ci racconti quando è stata bloccata la sua carta e in seguito a che cosa. Spero di riuscire ad aiutarla

  158. Carola ha detto:

    Salve io volevo aprire il conto N26 però sono un italiana che risiede all’estero, in Germania precisamente. Siccome sono italiana ovviamente alla voce nazionalità ho messo italia e facendo così la carta mi arriverà solo in Italia perché non si può cambiare la voce del paese. La domanda che mi sorge é il mio datore di lavoro tedesco può tranquillamente ricaricare la mia N26 senza problemi, oppure siccome sono italiana avrò problemi con il bonifico?
    Ps. Ho letto che comunque N26 mantiene l’iban tedesco che inizia per DE ma non ne sono sicura.

    • Anna ha detto:

      Esattamente, l’IBAN rimane tedesco (DE..) anche per gli stranieri. Il suo datore di lavoro, che se ho capito bene è tedesco, può tranquillamente farle un bonifico sul conto N26, non ci sono problemi.

  159. Gcarlo ha detto:

    Sono una partita IVA ma userei N26 per spese personali e viaggi. Che differenza c’è tra la basic e la business ?
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      i due conti sono abbastanza simili tra loro, ma quello business viene con il vantaggio extra che per ogni pagamento effettuato con Mastercard si ottiene lo 0,1% di cashback. Entrambi i conti possono essere aperti solo a nome di una persona fisica (niente aziende), ma per il business è necessario essere liberi professionisti. Una delle condizioni di base del conto business è che venga usato principalmente per lavoro, quindi non solo per spese personali e viaggi. Se quindi pensa di usarlo solo in privato, forse il conto basic è più adatto al suo caso; oppure può contattare il servizio clienti di N26 e chiedere come distinguono esattamente tra spese private e spese di lavoro, dato che è più vantaggioso puntare al conto business, se si soddisfano i requisiti.

  160. Luca ha detto:

    Buonasera sono tentato di aprire un conto n26,ma ci sono ancora un paio di perplessità che mi fermano. Sono un cliente San Paolo e ho un finanziamento rilasciato dalla banca stessa. Posso chiudere il conto San Paolo e fare addebitare il finanziamento su conto N26?? Così come un mini finanziamento findomestic? È l’ultima perplessità è il mio datore di lavoro può rifiutarsi di accreditarmi lo stipendio per eventuali costi o semplicemente perché è un conto tedesco?

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      se lei ha un finanziamento con la San Paolo, presumo che debba tenere aperto il conto con loro fino alla scadenza o il completo risarcimento del prestito. Questo di sicuro sarà scritto da qualche parte nel contratto che ha firmato con loro. Le consiglierei quindi di mantenere il conto con la San Paolo, ma nulla le vieta di aprire anche il conto N26 ed usarlo come conto secondario, conto delle emergenze o conto per i viaggi o spese online. Ci sono molte opzioni. Dato che il conto N26 ha sede in Europa, più precisamente in Germania, ed è in euro, il suo datore di lavoro non dovrebbe fare problemi per accreditarle lo stipendio lì, ma come ben si sa, in Italia non sempre la teoria corrisponde alla pratica. Anche in questo caso, chiedere al suo capo direttamente può gettare più luce sulla situazione.

  161. Alfredo ha detto:

    Buongiorno,ho una ditta individuale, quindi penso convenga aprire il conto business. Posso pagare aziende e ricevere pagamenti di fatture? Un’altra domanda: può un privato o un agenzia di recupero crediti pignorare la carta con la stessa “facilità” di una carta italiana?

    • Anna ha detto:

      Esatto, può fare tutte le operazioni di questo genere. Per conoscere tutte le funzionalità del conto le consiglio di mettersi in contatto diretto con la banca. Il conto/carta non è pignorabile con la stessa facilità di una carta italiana, ma l’opzione, soprattutto nei casi più gravi, non è assolutamente da escludersi.

  162. Alfredo ha detto:

    Ho aperto il conto con estrema facilità. Ho utilizzato documento identità e patente entrambi cartacei.Mi hanno detto di attendere un paio di giorni. Volevo sapere come si controlla il conto da pc.Dal sito se clicco online banking mi rimanda all’app.

  163. simone ha detto:

    Buongiorno, vorrei utilizzare il conto N26 per gestire le spese famigliari (bollette, spese alimentari, ecc…), quindi ogni mese, io e la mia compagna, faremo un bonifico un bonifico di 250 euro, ognuno dal suo conto personale, quindi complessivamente 500 euro al mese. Ovviamente questa cifra rimarrà sul conto poco tempo perchè le spese mensili sopracitate andranno a decurtare questo valore. La mia domanda è, complessivamente in un anno su questo conto passano 6000 euro (500 euro x 12 mesi) ma quella cifra non si raggiungerà mai come giacenza effettiva, devo dichiarare IVAFE oppure no ???

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      se non raggiunge mai il limite di 5000 di euro in un determinato periodo dell’anno (cosa che non dovrebbe succedere, se i soldi che verserete sul conto N26 ci rimarranno per poco tempo per poter pagare le spese), allora non deve dichiararlo.

  164. Arquimides Espinoza ha detto:

    Buona sera, mesi fa ho compilato i miei dati per aprire un conto con N26, ma non sono riuscito a completare la pratica purché il mio sistema operativo sul cellulare non era compatibile sia con Apple che Androide. Adesso che ho cambiato il sistema non riesco a completare i dati per riprendere di nuovo la pratica, dopo di inserire la data di nascita. Cosa devo fare?

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      per poter utilizzare l’app di N26 sul proprio smartphone, è necessario essere in possesso di un cellulare con una versione Android o Apple compatibile con l’applicazione stessa. Purtroppo molti telefoni più vecchi non sono utilizzabili con il conto N26. Non sapendo i dati tecnici del suo dispositivo e non conoscendo nei dettagli la sua situazione, le consiglio di rivolgersi al supporto tecnico della banca stessa nel caso non riuscisse a completare la pratica. Verifichi inoltre di essere in possesso di una versione Android compatibile con l’applicazione.

  165. Pam ha detto:

    Io l’ho trovata molto comoda. Arrivata in 3 giorni dalla richiesta , qui mentre sono a Londra. Però ho due domande.

    Il conto della carta mi da solo sort code e num bank account (ho dichiarato il mio address UK) significa che non mi da un IBAN. Questo vuol dire che non mi possono fare bonifici da altri paesi ma solo qui da conti UK, utilizzando sort code e num bank account? Perché la carta non dispone di un vero e proprio IBAN per farmi fare bonifici anche da Italia o altri paesi?

    E l’altra domanda è
    Non riesco a collegare la carta sul mio conto PAYPAL. Mi dice sempre che il numero di carta non è valido o l’indirizz.

    • Anna ha detto:

      Buonasera,

      se sta cercando di collegare la carta ad un conto PAYPAL italiano, posso confermarle che la cosa al momento non è posibile, dato che il conto italiano di paypal richiede una carta della stessa nazionalità come collegamento. Per quanto riguarda i bonifici, può usare la funzione di Transferwise integrata nel sito e nell’applicazione di N26.

  166. giuseppe ha detto:

    Come mai N26 mi chiede dopo mesi che ho ricevuto la carta il codice fiscale??? perchè non è indicato al momento dell’apertura del conto che lo avrebbero richiesto???

    • Anna ha detto:

      Anche a me è successa la stessa cosa: ho aperto il conto oltre tre anni fa, ma il codice fiscale mi è stato chiesto solo un anno dopo, se non di più. N26 ha spiegato questa cosa riferendosi a dei cambiamenti legali in Unione Europea per quanto riguarda la tax information dei suoi clienti.

  167. carlo ha detto:

    salve.
    1) quale è il costo dei bonifici SEPA in uscita?
    2)mi chiedo perche in questa pagina non siano riportate le varie esperienze di “blocco conto” che si possono leggere da decine di clienti N26 direttamente sul sito Trust Pilot (un sito di recensioni).
    ci sono dichiarazioni ufficiali su tali blocchi conto? inoltre i clienti riportano di non poter piu accedere ai loro soldi perche hanno app e carta bloccata, per cui passano settimane e non sanno cosa fare. Leggete su Trust Pilot e se c’è un link a una dichiarazione ufficiale da parte di N26 su a)motivi dei blocchi b)dettaglio sui tempi/modalità di sblocco. C è da stare un po attenti credo

    • Anna ha detto:

      Salve,
      per quanto riguarda i bonifici in area SEPA, questi sono gratuiti.
      Personalmente non ero a conoscenza delle recensioni ed esperienze negative di alcuni clienti, pubblicate su Trustpilot. La mia esperienza personale, come quella di molti miei conoscenti, con N26 è sempre stata positiva. Non sono a conoscenza di dichiarazioni ufficiali di N26 in materia, ma credo che la maggior parte dei blocchi dei conti sia dovuta a violazioni dei termini del contratto. Ringrazio per il suo commento che mi ha messo a conoscenza di questi casi e se ci fosse qualcuno che avesse maggiori informazioni a riguardo, lo invio a condividerle con il resto della nostra community.

  168. Danilo72 ha detto:

    È intestabile ad una associazione?

  169. Angelo ha detto:

    Io ho aperto un conto N26 facile e veloce lo fatto pure a mia moglie o provato pure a fare dei bonifici per ricaricare il conto sono arrivati il giorno dopo mo solo una domanda ma devo dichiarare il conto N26 per la dichiarazione di reddito? o per l’isee?è rintracciabile il conto dall’Italia? Grazie per la risposta

    • Anna ha detto:

      Ottimo, sono felice che si sta trovando bene con il suo nuovo conto!
      Sì, il conto è rintracciabile dall’Italia, tra l’altro c’è da sfatare il mito del conto “segreto”… ormai non esistono quasi più conti davvero segreti per lo stato! Il conto, comunque, deve dichiararlo solo se la sua giacenza media annua supera i 5000 euro (veda i commenti precedenti per sapere come si calcola), oppure se ha altri conti all’estero 🙂

  170. Antonio ha detto:

    Buongiorno, mi trovo a Londra e volevo sapete se posso utilizzare la N26 per pagare hotel e altre spese varie senza massimali per singola transazione(2000 o 3000 sterline) ,se esistono commissioni o balzelli vari
    e se posso utilizzarla al posto della Oyster card per i trasporti senza pagare anche qui commissioni.Saluti Antonio

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      per i pagamenti diretti con carta in valuta estera NON ci sono commissioni. Può pagare fino a 5000 euro al giorno con la sua carta. Sono previste commissioni solo nel caso voglia fare un prelievo di contante ad uno sportello. Che io sappia, a Londra è possibile usare una qualsiasi carta di credito contactless al posto della Oyster, quindi sì, può usare anche N26. Trattandosi di un pagamento e non di un prelievo, anche in questo caso non ci sarebbero commissioni.

  171. Paolo Mazzola ha detto:

    Come faccio a farmi inviare soldi da un amico che non ha n26 (ma ha paypal)?

    • Anna ha detto:

      Potrebbe collegare il conto Paypal del suo amico alla sua carta N26, ma è un’opzione che sconsiglio vivamente per due motivi: innanzitutto non sono sicura che PayPal permetta di collegare un conto ad una carta con il nome dell’intestatario diverso, in secondo luogo sarebbe come dare al suo amico pieni poteri sulla carta, il che non è proprio la cosa più saggia da fare, a meno che ci sia un fortissimo rapporto di fiducia.
      Il suo amico non ha un normale conto in banca, in Italia o anche in un altro paese UE, o una prepagata italiana che permette di fare bonifici, tipo la Superflash dell’Intesa? è molto più semplice, infatti, se si fa mandare un normalissimo bonifico da un conto corrente italiano o una prepagata sulla carta N26 🙂

    • Mario ha detto:

      Apri un conto PayPal con la tua mail in pochi minuti e gratuitamente così potrai ricevere i soldi tramite PayPal del tuo amico a vista. Poi dal tuo PayPal li sposti sulla tua carta.

  172. berns ha detto:

    Posso ricaricare la mia N26 alle poste?

  173. Angelica ha detto:

    Salve,
    Vorrei sapere in che modo si può trasferire il denaro contante sul proprio conto n26?
    È possibile farlo tramite paypal?
    Inoltre tramite n26 è possibile inviare denaro presso un altra banca situata in Germania?
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Salve,
      come spiegato in altri commenti, è possibile versare denaro sul proprio conto N26 tramite bonifico o versamenti in contante presso alcuni supermercati affiliati esclusivamente in Germania. Sì, può fare bonifici dal suo conto N26 ad un’altra banca tedesca. 🙂

  174. Andrea ha detto:

    Salve sarò breve: questa carta potrebbe come la American Express essere rifiutata da qualche commerciante visto che il costo alla fine è a carico di chi riceve la transazione?

    • Anna ha detto:

      Guardi, legalmente, un esercizio deve accettare i pagamenti con il POS e non dovrebbe (e non potrebbe) rifiutare questa carta, così come nessun’altra MasterCard, e a me personalmente non è mai successo che venisse rifiutata, nemmeno per acquisti di un paio di euro.
      Detto questo, posso immaginarmi alcune realtà qui in Italia, per esempio un piccolo negozietto di alimentari in un paesino di montagna, che si rifiuti di accettare la carta per pagamenti inferiori ai, che so, 10 euro. Si tratta di una procedura illegale, ma ciò non vuol dire che non possa verificarsi in rare occasioni.

  175. Michele ha detto:

    Posso fare un bonifico area sepa istantaneo che arrivi il giorno stesso?grazie

    • Anna ha detto:

      Salve,
      che io sappia, i bonifici SEPA con questo conto non sono istantanei, di solito ci vuole almeno un giorno lavorativo… c’è però la funzione di MoneyBeam che permette di inviare soldi all’istante, però ci sono dei limiti abbastanza bassi (1000 euro al giorno se il bonifico va a clienti N26, 100 euro per clienti non N26). Sperando di averla aiutata, le auguro una buona giornata!

  176. NICOLA SERVODIO ha detto:

    vorrei sapere se il conto è pignorabile dalla agenzia entrate italiana? grazie

    • Anna ha detto:

      N26 comunica informazioni relative ai propri clienti alle autorità, se ce n’è motivo. Il conto non è quindi assolutamente segreto e in casi estremi, sì, è pignorabile.

  177. Mario Massa ha detto:

    Per non avere addebiti sul C/C N26 è necessario effettuare almeno 3 transazioni al mese?
    Sul denaro accumulato su uno SPACE si paga il Bollo €34,20 se saldo superiore ai 5000, euro?

    • Anna ha detto:

      Salve Mario,
      per i clienti di N26 residenti in Italia non sono previste le 3 transazioni al mese, quindi non pagherà comunque nessuna commissione, neanche se usa la carta molto raramente.
      Per quanto riguarda il bollo, sì, deve pagarlo se la giacenza media nel corso dell’anno supera i 5000 euro.

  178. Donatella ha detto:

    SOLDI E CONTO BLOCCATI
    Conto inutilizzabile dal 01-02-2019 (bloccato senza spiegazioni solo appellandosi al “paragrafo 8.3 dei nostri Termini e condizioni e il comma 3 dell’articolo 19 del nostro accordo sulle Regole principali per il rapporto”) lo stesso giorno ricevo una mail che diceva di inviare i dati per il bonifico da parte loro, ad oggi 10-02-2019 (circa 2 settimane) nessuno risponde alle mail e dei soldi neppure mezza traccia.

    State lontani da N26, aprono il conto veloce (in alcuni casi), e con la stessa velocità ve lo chiudono dando spiegazioni inutili trattenendo i soldi.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno Donatella,
      non ho mai provato a contattare il support di N26 via mail, quindi non conosco le loro tempistiche, ma li ho già contattai sia telefonicamente che via chat in passato e ho sempre ricevuto risposte in tempi molto brevi. Può provare a connettersi al suo online banking ed iniziare una chat oppure, se fosse inutilizzabile, fare una telefonata in orari d’ufficio per sollecitare una risposta.
      Come descritto nelle condizioni contrattuali, la banca ha il diritto di chiudere il conto ai propri clienti con un preavviso di due mesi, senza obbligo di spiegazione (questo vale per la maggior parte della banche online e con filiali, anche italiane). La chiusura (o il blocco) del conto possono essere immediati se il cliente è debitore nei confronti della banca (per es. se usa dei prodotti a pagamento, tipo la carta Black, ma non paga il canone) o se la banca sospetta una frode, per es. se il cliente ha comunicato dei dati non veritieri. Anche un indirizzo di residenza errato può essere visto come una frode e dà alla banca il diritto di bloccare il conto. Ripeto, questo non vale solo per N26, ma per tutte le banche del mondo.
      Se lei ha usato il conto onestamente, rispettando tutte le condizioni previste dal contratto, allora sarà sicuramente possibile sbloccare i soldi e continuare ad usare il conto, o farsi versare il saldo da un’altra parte.
      La N26 è una banca a tutti gli effetti ed è protetta dal fondo di garanzia tedesco, quindi non deve temere nulla. Certo, è un grosso disagio trovarsi con i soldi bloccati di punto in bianco, ma purtroppo può capitare con tutte le banche. Le auguro buona fortuna e sono sicura che presto troverà una soluzione. Le consiglio nuovamente di provare a telefonare

  179. barbara di giovanni ha detto:

    Salve, avendo un conto N26 Uk dovrei ricevere dei bonifici ma non trovo IBAN. Ho letto che per bonifici UK non serve ma se fossero esteri? Serve per forza un IBAN. Grazie

    • Anna ha detto:

      Esatto, nel Regno Unito sono sufficienti account number e sort code per ricevere bonifici, quindi sono codici che differiscono dal nostro classico IBAN. Dovrebbe però aver ricevuto anche un IBAN tedesco, ha provato a guardare nell’app? Se c’è dovrebbe essere nella sezione “my account” del suo banking online, oppure sul retro della carta di debito.

  180. mario ha detto:

    Buongiorno vorrei chiedere,lei in risposta alla domanda di un utente che chiedeva se il conto era pignorabile da equitalia ha dato questa risposta”N26 comunica informazioni relative ai propri clienti alle autorità, se ce n’è motivo. Il conto non è quindi assolutamente segreto e in casi estremi, sì, è pignorabe”

    Ma quale e’ il motivo per cui n26 comunica le informazioni alle autorita? grazie

  181. Manuel ha detto:

    Buongiorno volevo sapere: se nel conto non supero mai la cifra dei 5000€ devo comunque dichiarare il conto sull’isee?

    • Anna ha detto:

      No, non è necessario, a meno che lei abbia altri conti all’estero. Un commercialista potrà darle maggiori delucidazioni in merito a questo campo talvolta un po’ complicato.

  182. Andrea ha detto:

    É possibile associare al conto oltre alla carta di debito una classica carta di credito? Grazie

    • Anna ha detto:

      La carta della banca N26 (in modalità base o black) è una carta di debito, che su richiesta e se si dispone dei requisiti necessari può essere legata ad una linea di credito. Non esiste però, che io sappia, la possibilità di avere una vera e propria carta di credito.

  183. robi ha detto:

    Salve desideravo sapere se è possibile versare un assegno circolare (italiano) intestato al proprietario del conto N26 oppure se gli assegni non possono essere versati ,grazie

  184. Stefano ha detto:

    Salve ho aperto il conto ma ora mi da -25!€ senza Averla ancora usata. Potrei sapere come mai?

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      probabilmente all’apertura del conto ha selezionato uno dei conti a pagamento, per esempio la variante Black. Non conoscendo la sua situazione specifica, le consiglio di rivolgersi al servizio clienti di N26, che può comodamente raggiungere tramite chat nel suo online banking.

  185. Ugo ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere se è possibile aprire un conto N26 per farsi arrivare dei bonifici o pagamenti con carte di credito relativi a vendite effettuate in territorio svizzero, per poi inviarli tramite bonifico da N 26 ad un conto bancario italiano. In sostanza utilizzare il conto N26 come conto di appoggio per ricevere pagamenti o splittarli a due conti separati, uno in Italia e uno in Svizzera.

    • Anna ha detto:

      Può usare il conto di N26 con tutte le funzionalità di un normale conto corrente, anzi, in certi casi ci sono funzionalità in più. La avverto però che i bonifici in entrata in valuta diversa dall’euro vengono rifiutati, quindi un pagamento proveniente dalla svizzera in CHF non sarebbe accettato. Per bonifici in valuta, le consiglio di utilizzare il servizio di Transferwise integrato nella app.

  186. Marzio ha detto:

    Salve vorrei sapere se per effettuare un bonifico dall’italia sul conto N26 basta mettere l’iban oppure anche il bic swift?

  187. Cristiana Del Bene ha detto:

    Io ho N26 e mi piace molto, ma ho riscontrato un grande problem: spesso quando la gente mi deve fare i bonifici online l’IBAN non viene accettato!!!
    Com’è possibile? Come posso risolvere?

    • Anna ha detto:

      L’IBAN dato da N26 è valido a tutti gli effetti per i bonifici SEPA. Se non viene accettato, può essere che chi sta cercando di fare il bonifico sbagli qualcosa, per esempio ci sono alcuni online banking in cui le sezioni per fare bonifici in Italia e nel resto dell’area SEPA sono divisi, quindi magari qualcuno sta cercando di pagarla nel modo sbagliato. Per il conto N26 si deve fare un bonifico SEPA.

  188. Ross ha detto:

    Salve, quanto tempo passa dall’accredito dello stipendio su conto N26 alla reale disponibiità dei soldi sulla carta?

  189. Renato ha detto:

    Salve a tutti. Uso la n26 da poco e me ne sono innamorato. Oltre alle funzionalità elastiche e funzionali al massimo, a molti (nello specifico, a genitori con figli minorenni), sfugge una comodità di utilizzo. La possibilità di limitare spesa e prelievo giornaliero a partire da 1 euro, è la possibilità di modifica il pin, consente di far utilizzare la carta ai propri figli in modo controllato e sicuro tramite l’app. Complimenti agli ideatori del sistema. Non c’è concorrenza con altre carte. Forse l’unico neo se proprio si vuole trovare la pulce nel manto di un bisonte, è la non possibilità di caricare il conto con contanti.

  190. Valentino ha detto:

    Sono iscritto AIRE residente in Portogallo , se uso la carta N26 quando vado in Italia ,vi è la tracciabilita da parte del fisco italiano. Premetto che il conto l’ho aperto con C.F. E residenza portoghese.

    • Anna ha detto:

      Se usa la carta in italia è tracciabile, ma essendo residente in Portogallo e iscritto AIRE questo non la deve preoccupare, tanto lei le tasse le deve pagare in Portogallo.

  191. Eugenio ha detto:

    Salve gradirei sapere se c’è la possibilità di avere un carnet e come faccio a depositare liquidi sul conto?
    grazie

    • Anna ha detto:

      N26 è una banca puramente online senza filiali e non c’è la possibilità di avere carnet, versare assegni o effettuare operazioni che solitamente richiedono un intervento in filiale. L’unico modo per caricare il conto, dall’Italia, è tramite bonifico bancario.

  192. enrico ha detto:

    Buona sera a tutti volevo sapere se si fa accreditare un finanziamento quali sono i rischi a livello fiscali o per chi possiede problemi con il fisco? Puoi l’ufficio dell’entrare venire a conoscenza di questo accredito oppure no?

    • Anna ha detto:

      Buongiorno, sì, l’ufficio delle entrate,in caso di sospetti, può venire a conoscenza dei suoi movimenti con questa carta. Le ricordo che quando chiede il conto le viene anche chiesto il suo codice fiscale e in che paese ha l’obbligo di pagare le tasse, quindi occhio.

  193. Massimo ha detto:

    Buongiorno a tutti, stranezze, mia moglie è straniera e residente in Italia, ha la C.I.E. Italiana ed il permeso di soggiorno, per chat da N26 le dicono che non può aprire il conto in quanto non possiede la cittadinanza italiana ? A me sembra siceramente assurdo, cosa ne pensate ? Grazie per il commento

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      effettivamente non si tratta di una stranezza, N26 ha ragione: essere residenti in un paese ed avere il permesso di soggiorno, oltre che la C.I., NON significa esserne anche cittadini. Come ha detto lei stesso, sua moglie è straniera, non italiana, quindi a meno che sia di una delle nazionalità supportate da N26, non può aprire il conto. Se avesse cittadinanza e passaporto italiano, allora sarebbe diverso.

      • Massimo ha detto:

        Gentile Anna, Non voglio mettere in discussione le regole di N26, ma ,per un regolare residente in Italia, ogni banca sul territorio nazionale le apre una posizione bancaria, mentre N26 non segue queste regole, per questo motivo tal situazione la definisco stranezza, grazie

  194. Barry Anderson ha detto:

    Quali marche di smartphone occorre avere per poter scaricare l’app di N26, oppure quali caratteristiche deve avere? Grazie.

    • Anna ha detto:

      Salve,
      se si tratta di un Iphone, al momento deve essere un modello 5s o più recente, o comunque con iOS superiore a 11.
      per tutti i telefoni Android, invece, la versione deve essere 5.0 o più recente.

  195. Emilio80 ha detto:

    Salve, ho richiesto la carta n26 standard seguendo tutta la procedura d’iscrizione ed invio documenti. Qualche giorno fa mi sono trovato nel saldo -25,00euro per i costi di spedizione della carta, ma non era gratuita ?

    • Anna ha detto:

      Buongiorno, sì, la carta è gratuita, così come la spedizione standard. è possibile richiedere una spedizione express al momento dell’ordine (express significa che la carta arriva in circa 3 giorni, invece che i 10-14 solitamente previsti per l’Italia), che appunto costa 25 euro, quindi presumo che lei abbia involontariamente spuntato questa scelta quando ha ordinato la carta.

  196. Andrea ha detto:

    Buonasera, è possibile utilizzare la N26 per il noleggio di un auto all’estero? (ad esempio Germania)

    • Anna ha detto:

      Certamente! Io stessa l’ho usata per noleggiare macchine in molti paesi del mondo. Dato che la carta legata al conto N26 è una carta di debito, tuttavia, le consiglio di informarsi prima del noleggio se questo tipo di carta è accettato. Io in oltre il 90% dei casi non ho avuto problemi, ma in un rarissimo caso non è stata accettata.

      • Tiziana Russo ha detto:

        Strano…. la maggior parte degli Autonoleggio non accetta prepagate, neppure se le si ricarica con l’importo richiesto a garanzia e neppure se il numero di carta sul supporto magnetico é in rilievo.
        Posso chiederle quali società gliel’hanno accettata?
        Grazie

        • Anna ha detto:

          Certo, non ho avuto nessun problema con Alamo, Europcar, Avis, Enterprise e Hertz in svariati paesi. La carta è debit, ma ha i numeri in rilievo. Pur funzionando con sistema di debito, assomiglia in tutto e per tutto ad una carta di credito, e quasi sempre viene accettata. Credo che quando alcune società dicono di non accettare le carte debit, facciano in gran parte riferimento alle carte tipo Bancomat… o le classiche prepagate con i numeri scritti ad inchiostro. L’unico paese in cui la N26 non è stata accettata da nessuna delle compagnie sopracitate è stata la Grecia (ma l’ho potuta usare presso alcuni noleggiatori locali, quindi no problem).

  197. alberto ha detto:

    Mi interessa sapere se è possibile ricevere bonifici dagli Stati Uniti sul conto N26 e in dollari.

    Quali sono le commissioni da pagare in questo caso?

    Grazie

    • Anna ha detto:

      No, non è possibile. Però può usare il servizio di Transferwise come tramite, è economico e sicuro e in poco tempo potrà ricevere i dollari americani, convertiti in euro al tasso ufficiale, sul conto N26.

  198. Andrea ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere se, aprendo un conto N26, si possono richiedere due carte. Una per me e una per la mia compagna. Grazie

  199. antonio ha detto:

    Buongiorno, sono interessato all’acquisto di una carta n26.
    Ho solo una domanda, ci sono numero minimi di ricariche mensili oppure annuali da effettuare per non incorrere in spese per una carta conto corrente?
    Cordiali saluti

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      nella sua versione base la carta N26 non prevede costi di gestione e non ci sono pagamenti o versamenti regolari obbligatori. Stia solo attento a selezionare il conto N26 base e a scegliere la spedizione standard per la carta (quella più veloce comporta dei costi aggiuntivi).
      In bocca al lupo!

  200. mario ha detto:

    buongiorno. il conto base accetta bonifici in euro dall’australia ? ci sono commissioni? grazie

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      Per ora è possibile ricevere solo bonifici SEPA in euro. Dall’Australia le consiglio di usare il comodissimo ed economico servizio di Transferwise per completare il bonifico.

  201. alberto ha detto:

    E’ possibile rivecevere bonifici extra sepa e con quali commissioni?

    • Anna ha detto:

      Sul conto N26 al momento è possibile ricevere bonifici solo in euro. Per quanto riguarda le divise estere, le consiglio di usare il servizio di Transferwise come tramite. Si tratta di un servizio economico e sicuro.

  202. andrea ha detto:

    oltre la chat e l’email come si può contattare N26, ad esempio: per furto o un problema urgente con la carta, a quale numero verde se esiste????

    • Anna ha detto:

      E’ possibile contattare il supporto telefonico di N26 al numero (+39)0694801584, attivo dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 18

  203. Josy ha detto:

    Buongiorno, nel caso decidessi di accreditare il mio stipendio su N26 il mio datore di lavoro che è una impresa italiana si troverebbe ad eseguire un bonifico estero?
    In tal caso pagherebbe la commissione prevista qui in Italia per bonifici esteri

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      in quel caso il datore di lavoro dovrebbe fare un bonifico SEPA, che non è un bonifico estero, ma un tipo di bonifico che segue le stesse regole di un bonifico nazionale. A seconda della sua banca, il costo di un bonifico SEPA potrebbe essere nullo o uguale ai bonifici italiani.

  204. Mary ha detto:

    Ho appena richiesto una N26 e sto aspettando che arrivi il codice.
    Vorrei sapere se per acquisti online basta avere il codice , e si possono fare da PC o se devo avere fisicamente anche lo smartphone. sento parlare di un token ma non capisco se sia solo codice o se sia strumento per generare nuovi codici ogni acquisto e quindi non potrei comprare online senza avere lo smartphone con me . grazie.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      certamente, può fare acquisti online da PC come farebbe con qualsiasi altra carta abilitata agli acquisti online. Nella maggior parte dei casi basta avere la carta, ma per certi acquisti su siti che prevedono il MasterCard SecurCode (un sistema di sicurezza aggiuntivo), oltre alla carta dovrà tenere pronto il suo smartphone per confermare l’acquisto nella app N26.

  205. Stefan P. ha detto:

    Salve, ho provato ad aprire un conto con la n26 ma non me lo fa aprire. Se ho la cittadinanza diversa da quella europea ma vivo in Italia è un problema per me aprirla o il problema consiste in altro? Perchè inserisco tutti i dati richiesti ma non mi fa continuare dicendo che ci sono problemi e che devo contattare l’assistenza clienti.

    • Anna ha detto:

      N26 supporta molte nazionalità di tutto il mondo – ma non tutte -, con la clausola che la residenza sia in uno dei paesi supportati (l’Italia è uno di questi). Per i cittadini non UE è prevista la verifica del permesso di soggiorno, forse le dicono di contattare l’assistenza clienti per proseguire con questo genere di verifica.

  206. Davide ha detto:

    Salve. E possibile caricare l n26 con le cryptovalute?

    • Anna ha detto:

      Il conto N26 è disponibile solo in euro o in sterline inglesi (nella sua versione inglese). Non è disponibile nessun altro tipo di valuta.

  207. Letizia Ferro ha detto:

    Sembra tutto bello!domanda: come si ricarica in effetti il conto n26? Si può ricaricare tramite lottomatica o nel concreto dove???? Spiegatemelo, per favore, come se fossi un bambino di 5 anni, perché in tutto l’articolo che avete inserito, non è specificato proprio nulla.
    Grazie.

    • Anna ha detto:

      L’unico modo per “caricare” il conto N26 con del denaro dall’Italia è facendo un bonifico da un’altra banca al conto N26, quindi usando IBAN e codice BIC.

  208. Sara ha detto:

    Buona sera a tutti, vorrei qualche delucidazione (possibilmente da chi è ben informato in merito):
    Il mio compagno ha un protesto e quindi nessuna banca, che abbiamo interpellato, è disposta ad aprirgli un conto corrente qui in Italia ovviamente.
    Per sopperire al problema abbiamo fatto richiesta per l’apertura di un conto N26 che come dice anche la pubblicità è stato approvato molto velocemente.
    Vorrei capire, siccome lui deve depositare i suoi soldi li per forza maggiore, potrebbero sorgere problemi ai fini della fatturazione?

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      sono felice per lui che almeno con la N26 ha avuto la possibilità di ottenere un conto. Non capisco però la domanda… perchè dovrebbero esserci problemi di fatturazione?

  209. Rocco ha detto:

    La N26 Business accetta bonifici a pagamento di fatture per prestazioni professionali tipo:
    Bonifico di pagamento per lavori di ristrutturazione edilizia (detrazione fiscale 50%) art. 16-bis DPR 917/1986; e per i quali sono previste ritenute fiscali sul pagamento da parte della banca ricevente? (ovvero la banca ricevente è sostituto di imposta)

  210. Marco ha detto:

    Buongiorno,

    Vorrei aprire un conto N26 su cui versare i miei risparmi. Una volta raggiunta la somma di € 20000, avrei bisogno di effettuare un pagamento di tale entità tramite assegno circolare: è fattibile questa procedura?

    Grazie

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      può tranquillamente versare i suoi risparmi sul conto tramite bonifico. Tuttavia, la banca N26 non accetta pagamenti e versamenti in assegni, quindi non può proseguire con la procedura da lei descritta.

  211. Antonio ha detto:

    Salve, posso intestare la carta n26 ad un’ente o per forz ad una persona fisica? S’è così, a quale membro dell’ente devo intestare la carta? Ci serve solo per ricevere donazioni
    Grazie mille!

  212. Mauro ha detto:

    Buongiorno, risiedo in Spagna es ho aperto un conto n26 con iban spagnolo, posso farmi versare la pensione svizzera direttamente sul conto n26 in euro via sepa? quanto tarda un bonifico sepa dalla svizzera ad entrare nel mio conto n26?
    Grazie

  213. elisabetta milioni ha detto:

    Salve, devo partire per NYC , siamo sicuri che con la N26 non avrò problemi per pagare e per ritirare contanti?

    • Anna ha detto:

      Quando si va all’estero è sempre meglio portare con sè più di una carta, perchè non si può mai essere sicuri che tutto fili liscio come ci si aspetta. Detto ciò, io ho usato la N26 in una ventina di stati esteri e non ho mai avuto problemi di utilizzo. Conosco chi l’ha usata negli USA e posso confermare che ha sempre funzionato. Potrebbero esserci problemi solo nel caso abbia bisogno di rifornirsi di carburante ad una stazione di servizio self service, dato che qui le carte straniere non sempre vengono accettate.

  214. stefano ha detto:

    Buongiorno, mi trovo molto bene con n26, e dati i costi di gestione praticamente nulli, mi piacerebbe poterlo utilizzare come conto principale.
    Vorrei sapere se la banca n26 emette libretto assegno e assegni circolari all’occorenza, per esempio per acquisto immobili etc…
    anche pagando una piccola commissione, sull’informativa del sito non ho trovato nulla al riguardo, ma mi sembrerebbe strano che non vi sia questa possibilità essendo una banca a tutti gli effetti.

    • Anna ha detto:

      Buongiorno Stefano,

      no, in effetti la possibilità di farsi rilasciare un libretto assegni non esiste. La banca è una banca a tutti gli effetti, ma non ha filiali, credo che per questo non abbiano (ancora) deciso di introdurre questo servizio.

  215. Stefano ha detto:

    Buongiorno è possibile creare un conto cointestato?
    Grazie

  216. Pier ha detto:

    Buongiorno, sono un italiano residente in svizzera ed iscritto all’aire…. Potrei aprire un conto N26? Grazie

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,

      purtroppo al momento non è possibile, ma non dovrà più pazientare tanto! Stando alle ultime notizie, la banca N26 dovrebbe iniziare ad aprire conti per i residenti in Svizzera al più presto.

  217. Marco ha detto:

    Ho letto in qualche post che se non si usa la carta vengono addebitate delle somme circa 8 euro ogni 3 mesi.
    Mi potrebbe fornire il link del sito o la parte del contratto dove si evince ciò?
    Grazie

    • Anna ha detto:

      Le incollo volentieri il link al sito della banca, ma non troverà da nessuna parte una pagina in cui si parla di questa commissione, perchè essa non esiste per i clienti italiani. Anche se non usa la carta per un anno di fila, non vengono applicate commissioni di questo genere. Comunque, ecco il link: https://n26.com/it-it

  218. Stefania ha detto:

    Buongiorno. È possibile pagare F24 da un conto corrente N26?

  219. Biagio ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere come versare un assegno circolare sul mioconto N26. Grazie

  220. VINCENZO APICELLA ha detto:

    Se apro un conto n26 e successivamente trasferisco la mia residenza in russia, che problemi avrei?

    • Anna ha detto:

      Deve aprire il conto quando è ancora residente in uno dei paesi ammessi da N26, come Germania o Italia. Se dovesse trasferirsi in un secondo momento in Russia non dovrebbero esserci problemi, dato che l’indirizzo italiano serve solo per spedire la carta. Ovviamente dovrà informarsi direttamente in Russia se lì vige l’obbligo di dichiarare i conti esteri, come N26.

      • Santo Conti ha detto:

        Gentile signora Anna, desidererei sapere se con n26 è possibile noleggiare un automobile, se cioè viene regolarmente accettata dalle compagnie di autonoleggio.
        Grazie. Santo Conti

        • Anna ha detto:

          Buongiorno,

          questa domanda è già stata posta numerosissime volte nei commenti. In linea di massima, sì, N26 viene accettata dalla stragrande maggioranza di compagnie autonoleggio, io stessa l’ho usata in vari paesi Europei ed esteri per noleggiare auto con varie compagnie.

  221. GIovanni ha detto:

    Buongiorno
    Vorrei sapere se si può accreditare la pensione ???
    sul conto grazie
    Giovanni Borasci

    • Anna ha detto:

      Per l’accredito di una pensione italiana, le consiglio di rimanere con un conto italiano. Se la pensione, invece, fosse tedesca, allora N26 va benissimo

  222. Steve ha detto:

    Vorrei segnalare un bel problemone con N26!!
    Ne sono finora molto soddisfatto ma giorni fa ero da un notaio ed ho versato un bonifico per operazione immobiliare. Il notaio mi chiede allora la ricevuta di conferma del bonifico che si può tranquillamente visualizzare e inviare a chiunque con e-mail o whatsapp. Il problema e’ che questa e’ una ricevuta priva di valore.

    Infatti tale ricevuta in PDF non riporta il CRO del bonifico che e’ la vera attestazione del pagamento fatto.

    Non ho avuto alcuna assistenza da n26 in quanto c’è solo una chat robot che non vale nulla ma nessuna persona fisica a dare assistenza.
    Per cui senza il CRO il notaio non poteva scrivere sulla atto gli estremi del pagamento. Un macello che ho risolto in altro modo per fortuna.

    Cosa mi sapete dire in merito? Vi sembra ancora cosi “figa” come cartaconto?

    • Anna ha detto:

      La ringraziamo per avere condiviso la sua esperienza. In generale, N26 è consigliata come secondo conto, conto di emergenza o conto per i viaggi, non come conto principale per un residente in Italia, visto che possono sorgere incongruenze di questo tipo. Pur essendo in Unione Europea, i documenti bancari non sono ancora uniformi tra i vari paesi.

  223. Marco ha detto:

    N26 è una carta di credito o debito??

  224. Ross ha detto:

    Buongiorno
    Come posso versare un assegno sul mio conto N26?

  225. Grazie ha detto:

    Buongiorno, avrei la necessità di aprire un conto con IBAN tedesco se lo apro con N26 mi viene assegnato come tedesco? Grazie

  226. Carlo ha detto:

    Buongiorno, é possibile aprire un conto per un altra persona? Nello specifico, puó un padre aprire un conto per il figlio e far risultare sulla carta il nome del figlio?
    Oppure un amministratore di sostegno per il beneficiario?
    Lo chiedo perché in italia, presentando la carta per pagare molte volte chiedono il documento di identitá…

    • Anna ha detto:

      No, non è possibile, a meno che suo figlio sia maggiorenne. N26 non apre conti intestati a minorenni, quindi se lei volesse aprire un conto per suo figlio, dovrebbe farlo a nome suo e poi dare la carta al figlio (ciò però non risolverebbe il problema del controllo con carta d’identità)

  227. Simone ha detto:

    Si può passare da un conto business ad uno standard ??

    • Anna ha detto:

      Presumo che debba chiudere il conto business per poi aprirne uno standard a parte. Le consiglio di contattare direttamente il servizio clienti della banca, anche via chat, per chiedere come fare

  228. gino ha detto:

    Salve posso usare all estrero ,in Asia,il pagamento tramite app del
    telefono ma con un altra sim (non quella che uso in italia), devo avvisare
    n26 per l uso (anche come carta di credito,per evitare che me la blocchino)in Asia? Grazie

    • Anna ha detto:

      Buongiorno,
      io ho sempre usato N26 all’estero per vari usi e non mi è mai stata bloccata, quindi credo sia improbabile che succeda a lei.

  229. Pierluigi ha detto:

    Salve,vorrei dirvi che la carta N26 si ricarica facilmente versando contanti nei supermercati panorama e Pam
    È facilissimo

Rispondi a Franco Annulla risposta

Aprire un conto online

Lo scopo dell’esistenza

Perché mi occupo di questa pagina?
Apertura di un conto bancario in Germania dall'estero.
conosciuta da:
Der Privatinvestor Bayern 1 Travelbook Spiegel Online Wirtschaftswoche Zeit Online